Non è un bel momento sul fronte della pace e della serenità nel mondo. Non c'è solo il terrorismo a fare da 'mina vagante'. La Corea del Nord, ad esempio, continua a fare test missilistici, minacciando continuamente gli Usa. La Terza Guerra Mondiale è molto vicina secondo molti; per altri no. Fatto sta che la #corea del nord non teme gli Stati Uniti e continua a lavorare per effettuare test nucleari. Secondo alcuni alti funzionari statunitensi, un sesto test di Pyongyang potrebbe rappresentare la goccia che fa traboccare il vaso. Insomma, quello incipiente potrebbe essere un maggio molto 'caldo'.

Oggi il superbriefing negli Usa

Usa e Corea del Nord si minacciano continuamente.

Pubblicità
Pubblicità

Il leader coreano Kim Jong-un ha avvertito più di una volta il presidente Usa Donald Trump. Una situazione certamente difficile. Non è un caso che negli Stati Uniti sia un programma un superbriefing a cui dovrebbero prendere parte 100 senatori. La presenza di Trump a tale importante meeting sulla Corea del Nord e sulle sue intenzioni non è stata confermata. Se, effettivamente, il presidente Usa oggi non fosse tra i senatori a discutere della situazione coreana significherebbe che l'attrito con Pyongyang si sta lentamente dissolvendo. Intanto nella Corea del Nord è arrivato il grosso e potente sommergibile nucleare americano USS Michigan, che per Jong-un non rappresenta altro che l'ennesimo tentativo statunitense di occupazione. Non bisogna, comunque, esultare per un presunto inizio di una mediazione tra Stati Uniti e Corea del Nord.

Pubblicità

Ci sono diversi indizi, infatti, delle continue esercitazioni dei soldati coreani. Kim Jong-un, in sostanza, sta preparando i suoi alla guerra. Vuole che siano idonei a gestire qualsiasi situazione.

Le performances belliche di Pyongyang durante la Festa dei lavoratori

Potrebbe iniziare un maggio 'caldo'. Il condizionale è d'obbligo, comunque, in queste situazioni delicate. Non bisogna dimenticare che, in passato, la Corea del Nord ha festeggiato il Primo Maggio, Festa dei lavoratori, con qualche operazione bellica. Preoccupata, ovviamente, per questo dissapore tra Stati Uniti e Corea del Nord anche la Cina. Il tabloid del partito comunista cinese Global Times ha scritto che 'il mondo si prepara al nuovo test nucleare'. Nel dubbio, anche la Cina si rafforza: nelle ultime ore è stata varata una nuova e gigantesca portaerei a cui non è stato dato ancora un nome. Secondo le prime indiscrezioni, tale mezzo si abbinerà alla Liaoning, ovvero la portaerei molto somigliante a un datato modello russo.