Un classico, quando risuona la musica popolare Michele #Emiliano non si tira indietro, anzi. Ma questa volta, ad uscirne "pizzicato" è proprio lui. Nei giorni scorsi, alla Bit di Milano, si era esibito in una scatenata pizzica salentina.

Lo “sceriffo”, così viene chiamato per i suoi modi forti di fare politica, è scivolato mentre stava danzando in una festa di piazza, ad Acquaformosa, in provincia di Cosenza, dove si trovava nell’ambito del suo tour elettorale in vista delle prossime primarie del Partito Democratico.

Ad Acquaformosa Emiliano doveva verificare le modalità di accoglienza dei migranti, in una località simbolo di buon operato, resa famosa dall’ormai celebre Festival delle migrazioni, dove è stato creato un modello di accoglienza per migranti che produce ricchezza e prosperità e che viene studiato in tutta Europa.

Pubblicità
Pubblicità

“Non vi preoccupate, sto bene, ho il morale alto, ma temo di essermi rotto il tendine di Achille mentre ballavo con un gruppo folk calabro-albanese” aveva scritto il Governatore della Puglia su Facebook, dove successivamente ha anche postato un video dall'ospedale dove è stato ricoverato per l’intervento.

“Volevo ringraziare tutte le persone che in queste ore si stanno interessando della mia salute. Sto bene, anzi, con tanta sofferenza che c’è negli ospedali, quasi un po’ mi vergogno perché si tratta di una piccola cosa, niente di grave" ha detto lo sfidante di Matteo Renzi e Andrea Orlando, che, sempre attraverso i social, gli hanno augurato una pronta guarigione.

Auguri arrivati anche dall'ex Sindaco di Acquaformosa, e attuale vice, Giovanni Manoccio, e dal Governatore della Calabria, Mario Oliverio.

Pubblicità

Tra un post di ringraziamento e l’altro il Governatore, sul suo profilo, ha anche affrontato la questione del depuratore di Manduria. “Non ci sarà alcuno scarico a mare, abbiamo ri-progettato tutto e abbiamo sostituito la condotta sottomarina con riutilizzo delle acque in agricoltura d'estate e laghetti di fitodepurazione d'inverno. Attendiamo il via libera al progetto dal Comune di Manduria. Adesso però, molti anni dopo aver indicato una certa località per la costruzione del depuratore, alcuni comuni hanno cambiato idea e vogliono spostarlo di qualche chilometro nonostante sia già stato appaltato il cantiere prima ancora che io diventassi Presidente”.

Un augurio particolare è arrivato anche dalla ballerina che stava danzando Emiliano prima che il governatore pugliese si infortunasse.

"Ora voterò per lui, è una brava persona, un bravo ballerino, qui gli vogliono tutti bene. Come è accaduto? Non è successo nulla di particolare. Mentre ballavamo, il Presidente ha sentito il piede che gli faceva male".

#Pd