La Provincia di Caserta si trova da mesi in una situazione di pericoloso #dissesto finanziario che rischia di paralizzare le attività dell'Ente. Nei mesi scorsi, sono stati gli studenti a iniziare la mobilitazione chiedendo l'intervento del Governo con il famoso Decreto salva province. La mobilitazione aveva riguardato un imponente corteo nel capoluogo provinciale e l'occupazione di diversi istituti. Agli studenti, si sono presto uniti i genitori organizzati nella Rete Informale che in queste settimane hanno avuto diversi incontri con il Presidente della Provincia Silvio Lavornia.

Il Presidente della Provincia: il governo ci ha abbandonati

Silvio Lavornia è preoccupato per la situazione legata al dissesto e ha dichiarato alla stampa locale che il Governo centrale ha abbandonato la Provincia di #Caserta.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo Lavornia, il Governo deve velocizzare il Decreto salva province altrimenti l'Ente sarà nelle prossime settimane completamente paralizzato. A rischio sono gli stipendi degli impiegati provinciali, della ditta di pulizie ma sopratutto si tema per le scuole che dipendono dalla Provincia che non potrebbero assicurare le attività. Preoccupante anche la situazione del Museo Civico Campano di Capua che dipende dalla Provincia e che si trova in uno stato di pressochè tottaòeabbandono.

Gli attivisti hanno occupato la sede della Provincia di Caserta: il Governo deve intervenire

Nel corso dei numerosi incontri che si sono tenuti con la classe dirigente provinciale, gli attivisti appartenenti alle sigle dei lavoratori, studenti e genitori, hanno occupato simbolicamente ma con decisione la sede della Provincia di Caserta.

Pubblicità

Attivisti e classe politica casertana sono sulla stessa lunghezza d'onda: si vuole lanciare un segnale forte a Roma che deve intervenire per salvare la Provincia.

Gli attivisti hanno promesso altre giornate di presidi e mobilitazioni nella città di Caserta, fino a quando non riceveranno risposte concrete da parte della politica nazionale. Il Presidente Silvio Lavornia ha dichiarato che entro il 19 aprile bisogna intervenire altrimenti dovrà dare simbolicamente le chiavi delle scuole provinciali al Prefetto. #Scuola