L'Ania e la polizia stradale hanno fornito dati a dire poco allarmanti, il 20% degli incidenti stradali è provocato dall'uso degli #Smartphone alla guida. Questo vuol dire che 1 incidente su 5 è causato da persone che parlano al telefono mentre guidano, fanno dirette sui social, scattano foto e scrivono messaggi. Ecco perché si pensa a una nuova norma che contrasti questo fenomeno in crescita.

Sospensione della patente alla prima sanzione

Attualmente per chi trasgredisce alla guida è prevista una sanzione che va dai 160 ai 645 euro, che diventano 112 se pagata entro 5 giorni, e una sottrazione dei punti della patente pari a 5.

Pubblicità
Pubblicità

Una sanzione che a quanto pare non scoraggia i guidatori ad usare in modo sempre più frequente il telefonino alla guida.

Proprio per contrastare questo fenomeno il Ministro dei trasporti e il Governo hanno preannunciato nuove norme più dure per questo tipo di infrazioni. Il viceministro dei trasporti Nencini ha dichiarato: "A chi fa uso durante la guida di telefono cellulari, smartphone o apparecchi simili, occorre applicare sanzione più severe fino a prevedere la sospensione della patente di guida per un periodo determinato". La sospensione della patente, se verrà inserita nel nuovo piano di sicurezza stradale, potrebbe scattare dalla prima violazione. Quindi nessun "avviso" ma sospensione istantanea da 1 a 3 mesi. Le nuove sanzioni potrebbe entrare in vigore da maggio 2017. Quindi tutti gli automobilisti hanno meno di un mese per attrezzarsi, comprando kit vivavoce per potere parlare al telefono alla guida.

Pubblicità

Il direttore nazionale della polizia stradale Giuseppe Bisogno ha affermato: " Siamo di fronte a una vera e propria emergenza, c'è un'intera generazione che arriva alla guida abituata a usare il cellulare da quando aveva 11 anni e continua a farlo anche al volante, senza alcuna cautela". L'ultimo dato disponibile che risale al 2015 mostra una crescita del 20,9% di multe rispetto all'anno precedente, pari a 50 mila multe. Il ministro Delrio ha ipotizzato che " l'ottanta per cento degli incidenti stradali gravi deriva dall'uso del cellulare alla guida".

Altri provvedimenti in arrivo per Maggio

Oltre all'introduzione della sospensione della patente in caso di uso del cellulare alla guida, il ministro ha avviato un confronto sui vari temi che riguardano la sicurezza stradale. Nencini ha affermato che da maggio potrebbe esserci modifiche per quanto riguarda la circolazione di veicoli stranieri e l'evasione assicurativa. Per contrastare quest'ultimo "problema" si prevede di sfruttare i varchi ztl, autovelox e tutor con la rivelazione a distanza.

#2017 #Incidente stradale