La flotta di portaerei #USA, Carl Vinson, classe Nimitz a propulsione #nucleare, si sta dirigente verso la penisola coreana, nel Pacifico occidentale. La conferma è avvenuta dal Pentagono, confermando le notizie diffuse dai media statunitensi nella serata di sabato. La decisione del comando statunitense è rivolta al regime di Pyongyang, e l'intenzione di Washington quella di mobilizzarsi conto le ambizioni nucleari della #corea del nord.

Il Pentagono

«Il comando del Pacifico degli stati Uniti ha ordinato al gruppo aeronavale di portaerei Carl Vinson di mobilitarsi come misura di prudenza per mantenere la sua disposizione e presenza nel Pacifico», ha spiegato un portavoce del Pentagono.

Pubblicità
Pubblicità

«La principale minaccia nella regione continua a essere la Corea del Nord, a causa della suo irresponsabile e destabilizzante programma nucleare», ha aggiunto.

Il cambiamento dei piani

l gruppo di navi da guerra Carl Vinson, sotto il controllo della terza forza del Pacifico Orientale, è da febbraio in Estremo Oriente: insieme alla flotta di cacciatorpedinieri Aegis ha partecipato, come ha detto la Marina Usa il 18 febbraio, alle attività di routine e addestramento nel mar delle Filippine, parte della prima missione nel Pacifico occidentale dal 2015 e del piano sulla libertà di navigazione con la presidenza Trump. A marzo ha preso parte alle manovre militari annuali assieme alla marina della Corea del Sud, in piena tensione interiore alimentata dal test del missile del 12 febbraio dalla Corea del Nord.

Pubblicità

Il gruppo navale, in origine, avrebbe dovuto fare rotta verso l'Australia, come ipotesi del sesto test nucleare un'eventuale lancio del missile a ridosso dei 15 aprile, è stato effettuato il cambio di programma con direzione la penisola coreana.

Anche il Giappone

Insieme agli Stati Uniti, anche il Giappone è tornato a ribadire la sua cooperazione contro il programma missilistico e nucleare della Corea del Nord.

I due leader (primo ministro giapponese Shinzo Abe e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump) hanno fatto una telefonata della durata di 45 minuti. Entrambi hanno sottolineato l'importanza coordinamento, lo confermano i media giapponesi.

Il videoclip

Uriminzokkiri, unico mezzi di comunicazione con l'estero della Corea del Nord, alcune settimane fa ha postato su questo sito un video riporta le immagini della portaerei Vinson nel mirino immaginario di Pyongyang e in seguito tra le fiamme.