Matteo #Salvini a Radio Padania è stato molto critico verso l'iniziativa della città di Sordevolo, che ha deciso di accogliere i richiedenti asilo in una villa d'epoca. Il tutto è stato fatto in accordo con una cooperativa. Il segretario della #Lega Nord ha telefonato in diretta la proprietaria del sito, per chiedere informazioni sull'accaduto, ma lei ha risposto che al momento non è ancora stato fatto nulla e che si attende l'esito di una riunione. La stessa signora ha confermato che ad organizzare il tutto è una cooperativa, la Versoprobo di Vercelli. Durante il suo intervento in Radio, Salvini ha manifestato smorfie, sbuffi ed il gesto dell'ombrello.

Pubblicità
Pubblicità

Un vero e proprio show da parte di uno dei possibili candidati futuri del centrodestra.

L'intervento di Salvini

"Non è normale che nello stesso giorno in cui escono le statistiche secondo cui almeno 7 milioni di italiani sono in difficoltà economica qualcuno ipotizzi di usare dimore storiche per piazzare gli immigrati", queste sono le parole del segretario della Lega Nord Matteo Salvini che è furioso per l'ennesimo appoggio fatto all'#immigrazione clandestina da parte del belpaese. In un'ala dell'edificio di Villa Cernigliaro a Sordevolo, in provincia di Biella, saranno accolti dei richiedenti asilo. L'affitto di una stanza doppia ha il prezzo di 155 euro a notte. Ciò ha convinto Salvini a telefonare in diretta la proprietaria, che ha detto che la Prefettura non si è ancora espressa su cosa accadrà, che si è fatto un primo sopralluogo e si aspetta la fine di una riunione per prendere la decisione definitiva.

Pubblicità

La signora ha anche detto che la decisione di accogliere i richiedenti asilo è stata fatta dalla cooperativa Versoprobo di Vercelli.

Contro il governo Gentiloni

Salvini aggiunge che nella Villa Cernigliaro hanno risieduto personaggi storici del calibro di Benedetto Croce e Cesare Pavese ed ha criticato il fatto che gli immigrati clandestini ottengano il wi-fi gratuito senza problemi e non è possibile il contrario, perché altrimenti "blocca la strada". Il leader leghista, durante la sua presenza a Radio Padania, ha parlato anche del business fatto sulla pelle degli immigrati e la decisione del premier Gentiloni di stanziare 4,6 miliardi per l'immigrazione e l'Istat dice che sono sempre di più le famiglie italiane che hanno seri problemi economici e vivono sotto la soglia di povertà. "Sono cose che mi fanno incazzare" ha commentato Salvini.