INDEX Research ha pubblicato nuovi #Sondaggi politici in questi giorni. L’istituto di ricerca ha interpellato i cittadini, chiedendo loro chi voterebbero alle prossime elezioni. Rispetto alla volta scorsa non cambiano le posizioni di vertice nelle intenzioni di voto, ma si registrano comunque delle variazioni, seppure minime. La crescita del Movimento 5 Stelle prosegue e non sembra volersi arrestare. Fino a dove arriveranno i grillini? Dopo quella che sembrava un’inesorabile discesa, finalmente sembra riprendersi il Partito Democratico, che si trova sempre a rincorrere dopo essere stato per anni ad essere davanti a tutti. In flessione, invece, abbiamo ambedue i principali partiti dell’area di Centrodestra, che nonostante tutto si mantiene al comando se dovesse presentarsi alle urne unito.

Pubblicità
Pubblicità

INDEX: stabile Fratelli d’Italia

In cima troviamo il M5S con il 31%. Rispetto alla volta scorsa ha incrementato il proprio valore dello 0,2%. Il vantaggio su #Pd si dilata, nonostante quest’ultimo abbia guadagnato (+0,1%), portandosi al 25,4%. Il gap è di oltre cinque punti percentuali e non sarà certo facile recuperarli per Matteo Renzi, che in queste settimane sarà più che altro concentrato sulla questione delle Primarie del PD, dove sfiderà Andrea Orlando e Michele Emiliano per la poltrona di segretario nazionale. Confrontando gli ultimi dati con quelli precedenti, constatiamo una perdita per Forza Italia e #Lega Nord, in entrambi i casi dello 0,2%. Il partito di Silvio Berlusconi scende al 12,5%, mentre quello di Matteo Salvini al 12,3%.

A seguire c’è Fratelli d’Italia stabile al 5% (=), mentre i Democratici e Progressisti si portano al 4,1% (+0,1%).

Pubblicità

Si prosegue con Alternativa Popolare al 2,7% (+0,1%), dopodiché abbiamo Sinistra Italiana, che si attesta al 2,4% (-0,1%). Ancor più in basso staziona il Campo Progressista (0,9%), che subisce una flessione dello 0,1%. Le altre liste del CDX sono al 2,3%, mentre quelle del CSX vengono quotate allo 0,4%; ottengono l’1% quelle restanti. Complessivamente, come vi abbiamo anticipato precedentemente, il Centrodestra si trova a guardare tutti dall’alto, visto che raccoglie il 32,1%. Poco più di un punto percentuale di vantaggio sui pentastellati di Beppe Grillo, ma ben di più sul PD, cosa che non accadeva da tanto tempo. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per altre novità sui sondaggi elettorali.