Partito Democratico sempre più in basso nei #Sondaggi politici. L’ultima rilevazione pubblicata dal portale "Affaritaliani.it" lo vede poco al di sopra del 20%. Un crollo verticale per #Matteo Renzi, che tra qualche giorno si ritroverà a dover fare i conti con le Primarie che, con tutta probabilità, lo confermeranno come segretario nazionale.

Pubblicità

Rispetto alle scorse elezioni europee, i consensi risultano quasi dimezzati, visto che in quell’occasione il #Pd ottenne il 40% dei voti.

Pubblicità

Tra i fattori di questo calo c'è senz’altro la scissione, con la conseguente nascita del movimento dei Democratici e Progressisti guidato da Pier Luigi Bersani e Roberto Speranza. Proprio questi ultimi, stando alle intenzioni di voto dei cittadini, raccolgono una percentuale tra il 10% e il 12%, contando le altre liste di sinistra, tra cui Campo Progressista e Possibile.

La prima forza del Paese è il Movimento 5 Stelle, che si attesta al 27%, ma il listone di centrodestra (Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Nord) fa ancora meglio: 35%. C’è da considerare, però, che la legge elettorale non va a premiare la coalizione. Detto questo, vogliamo sottoporvi all’attenzione i dati rilevati da EMG per il TG La7 in questi ultimi giorni, che vanno a mostrare una situazione meno critica per il partito dell’ex Premier..

Pubblicità

EMG: M5S in calo, cresce Forza Italia

L’istituto di ricerche registra una perdita di consensi da parte del M5S a poco meno di due mesi dalle elezioni amministrative in alcuni comuni italiani. I pentastellati scendono al 30% (-0,5%) e si vedono ridurre, seppure di poco, il gap dal PD. Quest’ultimo, che sale al 26,8% dopo un lieve incremento rispetto alla settimana scorsa (+0,2%), resta a poco più di 3 lunghezze di distanza dalla vetta. In terza posizione si inserisce Forza Italia (12,9%), che mette a segno il sorpasso su Lega Nord (12,3%). Tutto ciò è conseguenza della crescita dello 0,5% del partito di Silvio Berlusconi, unita alla flessione del "Carroccio" (-0,4%).

Al ribasso c’è anche Fratelli d’Italia-AN (-0,1%), che scende al 4,8%, mentre i Democratici e Progressisti migliorano la loro situazione (+0,2%), portandosi al 3,9%. Segue Alternativa Popolare di Angelino Alfano al 2,7% (-0,2%), dopodiché abbiamo Sinistra Italiana all’1,8% (+0,1%). A chiudere ci sono gli altri partiti (4,8%), che guadagnano lo 0,2% rispetto alla rilevazione precedente.

Il valore complessivo del CDX è del 30%. Dunque, il listone aggancia il movimento di Beppe Grillo al comando. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altre notizie sui sondaggi elettorali riguardanti i partiti.