Daniele Calvo, candidato Sindaco di Avola per il movimento politico Un Passo Avanti, incontrerà lunedì alle ore 19 i rappresentanti di Afi Avola, l’Associazione delle Famiglie che negli scorsi giorni ha inviato una lettera aperta a tutti gli aspiranti alla carica di primo cittadino, allegando un protocollo d’intesa che intende far sottoscrivere a difesa del ruolo irrinunciabile della famiglia all’interno della comunità avolese.

Un Passo Avanti, ok a deliberare il protocollo Afi

“Noi abbiamo letto con attenzione il documento ricevuto dalla presidente Nella Caruso – dichiara Daniele Calvo – che ringrazio per l’iniziativa che permette di fare chiarezza sui reali intendimenti di ogni candidato in questa competizione elettorale.

Pubblicità
Pubblicità

Sottoscrivendo adesso il protocollo di intesa, infatti, l’Amministrazione comunale che verrà non potrà tirarsi indietro nei prossimi cinque anni e le proposte di Afi Avola contribuiranno ad uscire da quella emergenza sociale maturata purtroppo in questi anni e che ho denunciato in occasione del nostro comizio di venerdì”. “Noi ci impegniamo – continua Daniele Calvo – a far deliberare dal Consiglio comunale il protocollo di intesa affinché le famiglie di Avola possano partecipare più attivamente ai processi decisionali della politica locale. Condividiamo l’adozione del Fattore Famiglia come strumento correttivo rispetto all’Isee e crediamo fermamente che il Fattore Famiglia potrà migliorare anche le proposte che noi abbiamo già inserito nel programma che accompagna la nostra avventura, in particolare penso al salario civico e al bazar solidale”.

Pubblicità

Pannolini lavabili per tutte le mamme di Avola

“Il tema della fragilità familiare di cui parla l’Afi Avola – dichiara ancora Daniele Calvo – corrisponde perfettamente all’analisi che ci ha portato a proporre l’ufficio della genitorialità nell’Amministrazione comunale che guideremo noi con il movimento politico Un Passo Avanti. Troppe ormai le coppie in crisi e urgente la necessità che il Comune non sia un soggetto che sta a guardare alla finestra del disagio”. “L’erogazione dei pannolini lavabili alle mamme avolesi, la riduzione delle quote mensa per il secondo e terzo figlio e le borse lavoro per incontri formativi sull’economia domestica sono proposte – conclude Daniele Calvo – di cui ringraziamo Afi Avola e che da subito facciamo nostre. Va da sé che con questo spirito sarà mantenuto da parte nostra lo sconto del 30% sulla Tari per le famiglie con tre minori a carico”. #Elezioni Amministrative #Pubblica Amministrazione