Questo mercoledì 31 maggio nei pressi di Montecitorio a Roma, Blasting News ha intervistato in esclusiva Umberto Bossi, storico leader della #Lega Nord. Ecco che cosa ci ha detto.

'Avrei preferito collegi maggioritari, questa legge elettorale fa fuori alleanze di anni'

Onorevole Bossi, pare proprio che si stia andando verso una nuova legge elettorale proporzionale che si ispira al modello tedesco, lei che cosa pensa a riguardo?

"Mah, è il problema dei problemi riguardo la possibilità di governare il Paese. Penso che questo accordo è fatto per evidenti fini politici, ovvero per far fuori gli avversari di Renzi. Uno può fare un sistema proporzionale con collegi maggioritari, però non è pensabile che ci siano alleanze, portate avanti fino all'altro giorno, che adesso scompaiono per la legge elettorale: non mi sembra giusto.

Pubblicità
Pubblicità

Io preferivo dei collegi maggioritari nei quali ci fosse la possibilità di fare coalizioni. Perché magari un partito ha portato avanti per anni delle alleanze e all'improvviso arriva una legge che fa fuori queste alleanze: qui sembra che ognuno si faccia la legge elettorale per se' stesso, invece bisogna tener conto di tutta la situazione".

'Il passaggio di Berlusconi a Renzi è il senso di una legge elettorale che favorisce la sinistra'

Non crede che fra gli sviluppi politici di questa legge vi possa essere un possibile accordo post elettorale fra PD e Forza Italia, marginalizzando anche la Lega Nord?

"Eh si, questa legge elettorale ci spingerà a lavorare ancora di più sul territorio. Se pensano di ottenere che noi cambiamo politica, hanno capito male. Già ci hanno provato coi magistrati, inventando processi politici dicendo che la Lega era scomparsa, invece non era scomparso un bel niente.

Pubblicità

Abbiamo avuto un processo vergognoso, in cui non c'era stata nessuna indagine, il magistrato che doveva indagare a un certo punto lo hanno mandato anche via da Milano. A volte in questo Paese dicono 'devi colpire là', ma in democrazia non si fanno queste cose. E anche questa legge elettorale è a favore della sinistra".

Dal suo punto di vista, è possibile che un'alleanza Berlusconi-Renzi possa incentivare #Matteo Salvini a fare del tutto una svolta lepenista radicalizzando le sue posizioni?

"'Sì, può essere così. Soprattutto dopo che centinaia di migliaia di persone si sono accorte che la magistratura è di stampo coloniale e fa processi politici per far sparire e cancellare alcune persone e alcune forze politiche. Adesso questa legge elettorale è fatta per danneggiare qualsiasi alleanza con Berlusconi per noi, nella speranza di portare Berlusconi a Renzi, rendendo impossibile qualsiasi coalizione che non sia dopo le #Elezioni. Si tratta del passaggio di Berlusconi a Renzi: questo è il senso della legge elettorale".

L'audio originale dell'intervista integrale a Umberto Bossi è ascoltabile cliccando in alto a destra all'inizio di questo articolo.