Non c'è tregua tra Stati Uniti e #corea del nord: prima il drone a pilotaggio remoto Global Hawk che sorvola i cieli coreani per osservare le attività del programma missilistico della Corea e dopo poche ore due bombardieri strategici americani che hanno effettuato un'esercitazione assieme all'aeronautica sud-coreana e giapponese.

Il rischio di un grande conflitto

Per la stampa nord-coreana l'esercitazione militare è stata presa come una "provocazione militare sconsiderata" che non fa altro che aumentare il rischio di un tracollo della situazione, portando la penisola asiatica vicina alla guerra nucleare.

Nonostante le dichiarazioni di Donald Trump che si è detto disponibile ad incontrare il leader nord coreano [VIDEO]#Kim Jong-un, la tensione rimane molto alta.

Pubblicità
Pubblicità

Per Pyongyang, gli americani si stanno organizzando assieme ai loro alleati sud-coreani, per effettuare un attacco preventivo nei confronti della Corea del Nord, tant'è che fonti provenienti dall'agenzia di stampa Kcna (Korean Central News Agency), denunciano la presenza di navi della marina della Sud Corea al largo delle acque territoriali nord- coreane, fatto che aumenta notevolmente il rischio di uno scontro militare.

I sistemi THAAD

Intanto il sud del Paese si sta attrezzando per rispondere alle minacce di Kim. E' infatti pronto il sistema antimissile americano Thaad, Terminal High Altitude Area Defense, che, secondo le parole del portavoce delle forze americane in Corea, il colonnello Rob Manning, ha le capacità di intercettare i missili nordcoreani e di difendere la Repubblica di Corea.

Pubblicità

Il campo da golf Lotte skyhill Country Club, nella contea rurale a sud-est di Seongju, è la zona scelta per l'avvio delle operazioni di costruzione dei sistemi Thaad, cosa che è avvenuta sorprendendo tutti, compresi i residenti locali che non hanno risposto protestando e scontrandosi con la polizia locale, sostenendo "no Thhad, no guerra!".

Questo strumento di difesa, come gli altri, non assicura però una schermatura completa, ma ridurrebbe la percentuale di missili in entrata e garantirebbe la rappresaglia. Il Thaad, inoltre, è considerato in grado di distruggere un missile balistico a medio e corto raggio grazie all'energia cinetica da impatto.

Andando al di là di questi termini tecnici, che riportano alla mente il tragico periodo della Guerra Fredda, i rapporti tra gli Stati Uniti e la Corea rimangono tesi. Stando alle dichiarazioni dei leader dei due paesi, il pericolo di un grande conflitto è molto alto. Rimane la speranza che si arrivi ad una soluzione diplomatica che ponga fine a questo braccio di ferro che mette in pericolo le sorti di tutto il pianeta. #Donald Trump