Una giornata elettorale per la Lega Nord, segnata dal dolore dei militanti. Ieri è morto Alberto La Face, giovane di 43 anni, uno dei candidati della lista del partito alle elezioni amministrative a Lucca. Ad annunciarlo è stata la segretaria della sezione, Marcella Maniglia, capolista della #Lega Nord, e da Roberto Calletti, imprenditore locale e amico del candidato scomparso. In un comunicato, i due hanno detto che il ragazzo è morto all'improvviso e che il partito si stringe intorno alla famiglia di La Face. La scelta di candidarsi e di vivere l’esperienza politica delle elezioni, era stata vissuta dal giovane con molta umiltà. La perdita di La Face, quindi, non è solo umana, ma anche politica e professionale.

Pubblicità
Pubblicità

Anche da altre formazioni politiche è arrivato un saluto per La Face. Secondo Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, “Alberto era una persona molto disponibile, che si era messa al servizio della collettività con serietà ed entusiasmo […] Ci sentiamo vicini a tutte le persone che vogliono bene ad Alberto”.

Sempre sorridente, La Face era commerciante. Aveva un negozio per articoli di moto. Aspirava alla poltrona di sindaco di Lucca e aveva molte possibilità di farcela. La morte di La Face è stata inaspettata. La Face lascia moglie e una bimba.