L’istituto di ricerche EMG ha mostrato i nuovi #Sondaggi politici di questa settimana. Le intenzioni di voto degli italiani premiano il Movimento 5 Stelle, che ha guadagnato terreno sul Partito Democratico. Segnali di ripresa arrivano anche dal Centrodestra, che stando a quanto riferisce PIEPOLI, danneggerebbe i pentastellati se dovesse scendere in campo unito alle prossime elezioni politiche. Nicola Piepoli, presidente dell’istituto omonimo, è convinto che se Matteo Salvini e Silvio Berlusconi unissero le loro forze, riuscirebbero a contrastare i grillini, facendo calare, e non di poco, gli ipotetici voti di questi ultimi.

Il motivo per cui accadrebbe questo, stando a quanto rivelato, sarebbe da attribuire a quell’elettorato definito in libera uscita.

Pubblicità
Pubblicità

Non essendoci una coalizione nel Centrodestra, molti hanno preferito optare per il movimento di Beppe Grillo, ma una nuova alleanza li riporterebbe sui loro passi. PIEPOLI sostiene poi che non si possa vincere senza coalizzarsi, né tanto meno stare al Governo. Questo vale anche per il partito di #Matteo Renzi, che con il 30% dei voti non andrebbe da nessuna parte senza avere accanto degli alleati. A questo punto non ci rimane che scoprire le preferenze dei cittadini alla metà del mese di maggio.

EMG: ripresa per Lega Nord e Forza Italia

Il #M5S incrementa il proprio bottino (+0,6%), portandosi al 29,6% ed allungando sul più immediato inseguitore. Il PD retrocede un po’ rispetto alla settimana passata (-0,4%), scendendo al 28,1%. Tra i due principali contendenti c’è una lunghezza e mezza di distanza, mentre in precedenza era molto meno.

Pubblicità

Alle loro spalle abbiamo in crescita Forza Italia (+0,3%) e Lega Nord (+0,5%), che si trovano rispettivamente al 13,3% e al 12,9%. In calo Fratelli d’Italia (-0,3%), che si attesta al 4,3%, mentre fa peggio Articolo 1 - MDP (-0,4%), scivolando al 3,1%. Dopo aver avuto il boom in seguito alla scissione, è iniziato un lento declino per il movimento dei Democratici e Progressisti, che poco a poco perdono consensi da parte della gente.

Al penultimo posto troviamo Alternativa Popolare con il 2,6% (-0,2%), mentre a chiudere c’è Sinistra Italiana con il 2% (=). Per finire, le altre liste raccolgono il 4,1% (-0,1%). Nel complesso, il CDX ottiene il 30,5% e si mantiene in testa con poco meno di un punto percentuale sui pentastellati. Questo va a confermare come PIEPOLI abbia ragione nel dire che insieme vincerebbe. I numeri, però, potrebbero anche aumentare se qualcuno dovesse ritornare a supportare questa coalizione dopo aver preferito proprio il M5S. Nell’attesa di scoprire cosa accadrà, vi invitiamo a seguirci per ricevere altre news sui sondaggi elettorali.