In occasione della puntata di questo giovedì 25 maggio di 'Piazza Pulita' su La7 è intervenuto Roberto Speranza, esponente di Articolo 1 - MDP, il quale ha risposto alle domande del conduttore Corrado Formigli su diverse questioni di attualità politica.Ecco cosa ha detto.

'PD centrista, ora ricostruire centrosinistra. Renzi-Berlusconi convergenza totale. Sbagliato lasciare tema reddito al M5S'

A una domanda relativa alla possibilità per la sinistra di allearsi col PD di #Renzi, Speranza ha detto: "Prima di parlare di formule occorre parlare di contenuti. In questi anni il PD ha fatto cose mi hanno convinto a uscire da quel partito: la riforma della scuola contro studenti e insegnanti, la riforma del #Lavoro ha tolto tutele e diritti anziché metterli, sulle trivelle anziché essere ambientalista ha detto 'Ciaone', la Riforma costituzionale era del tutto sbagliata: è chiaro che io non ci sto.Il punto è che per me il PD non è un nemico, ci sono stato dentro fino a qualche mese fa, però si è trasformato in un partito personale e centrista: io voglio contribuire a ricostruire il centrosinistra e mi auguro che nelle prossime settimane con tante altre personalità riusciremo a costruire un campo si presenti a partire da un'alternativa rispetto alle politiche sbagliate fatte finora.

Pubblicità
Pubblicità

E' chiaro e abbastanza naturale che Renzi e Berlusconi dialoghino e diventino quasi amici: dicono e fanno sostanzialmente le stesse cose, c'è una convergenza totale.In queste condizioni c'è un pezzo di popolo di centrosinistra che finisce per credere ai grillini: una misura universale per il contrasto alla povertà dovevamo farla noi di centrosinistra, non lasciarla al M5S: essa esiste dappertutto in Europa e l'hanno introdotta i partiti di centrosinistra. Il reddito di cittadinanza come formula esiste solo in Alaska dove vivono in pochi e hanno il petrolio, ma comunque serve una qualche forma di reddito minimo".

'Inaccettabile manovra sui Voucher, la Fiducia non la voto'

Sul tema caldo relativo alla possibile reintroduzione dei voucher lavoro sotto una nuova forma, Speranza ha detto: "Sui voucher c'è una discussione profonda, rischiamo una rottura.

Pubblicità

La vicenda è incredibile: 1 milione di firme raccolte dalla CGIL contro uno strumento che creava una precarietà incredibile per un'intera generazione; il Governo li ha tolti per far saltare il referendum e ora che il voto non è più sul tavolo si fanno rientrare i voucher dalla porta quando erano usciti dalla finestra. E' inaccettabile. Attenzione, finora la Fiducia l'ho sempre votata con responsabilità, ma con dico con nettezza che si mi mettono questa roba dentro i voucher io alla Camera la Fiducia non la voto, perché è una presa in giro agli italiani. Non si possono raggirare un milione di persone". #referendum costituzionale