Mancano pochissimi giorni all'incontro tra Papa Francesco e il presidente degli USA #Donald Trump, previsto per il prossimo 24 maggio. Nonostante le numerose divisioni tra i due capi di stato, soprattutto per quanto riguarda la questione migratoria e la politica estera statunitense, questo meeting si prefigge di avere finalità pacifiche.

Nonostante le dure parole che in passato Papa Francesco ha dedicato a Trump, arrivando addirittura a paragonarlo a Hitler, quando i due leader si incontreranno saranno franchi e sinceri tra di loro, o almeno queste sono le intenzioni del papa: "Dobbiamo cercare le porte che almeno sono un po' aperte - racconta il Papa - e andare avanti.

Pubblicità
Pubblicità

La pace è artigianale, si costruisce passo dopo passo, come la stima e l'amicizia. E bisogna essere molto sinceri con quello che ognuno pensa". Ma Bergoglio nutre dei seri dubbi sulla possibilità di far cambiare idea al Presidente USA : "Se penso di 'ammorbidire Trump'? È un calcolo politico che non mi permetto di fare".

Il Bacio

In questo clima incerto ad auspicare la pace ci pensa l'arte: in attesa dello storico incontro è infatti apparso nei pressi del Vaticano un curioso pezzo di StreetArt, che rappresenta un focoso #bacio tra il Pontefice e il neo Presidente degli Stati Uniti. L'opera si trova a Roma in via Banco di Santo Spirito, vicino a Ponte Sant’Angelo, ed è stata eseguita dal giovane artista Neo-pop Salvatore Benintende, in arte TVBOY.

Il titolo dell'opera, scritto sulla cintura del Pontefice, è ' il bene che perdona il male': il bene viene rappresentato da Papa Francesco, in veste angelica con un'aureola sulla testa, mentre il male viene raffigurato inTrump versione diavolo.

Pubblicità

Il Bacio ha attirato l'attenzione di moltissimi turisti e della stampa internazionale:

Non si tratta del primo 'bacio' dell'autore: in passato erano già apparsi dei baci improbabili in giro per il mondo. A Barcellona ha fatto scalpore il graffito 'El Amor es ciego', un bacio tra Messi con la maglia del Barça e Ronaldo con la maglia del Real Madrid che supera le divisioni tra tifoserie e odi storici, mentre in occasione del Ga2 Gar festival 2017 l'artista ha dato vita con l'opera 'Make Love not War' nella quale viene rappresentato un bacio tra Trump e il Leader coreano Kim Jong-Un sullo sfondo di cuori e un simbolo della pace. Di seguito, una recente intervista in lingua spagnola (attualmente Salvatore risiede a Barcellona) a TVBOY da parte del giornale 'El Periodico':

#Street Art