Ieri sera 6 giugno 2017 l'onorevole #Alessandro Di Battista ospite a "Di Martedì" su La7, ha duramente attaccato l'ex Presidente della Repubblica #Giorgio Napolitano. Il senatore a vita aveva criticato l'accordo in atto sulla legge elettorale tra i primi quattro partiti politici, contestando anche le elezioni anticipate che ha definito paradossali e abnormi perché nei paesi normali di solito si vota alla scadenza naturale della legislatura. Secondo Di Battista, il "rancoroso" Napolitano è il massimo responsabile dei disastri che ci sono in Italia e non accetta di vedere crollare il suo mondo basato sulla partitocrazia. Di Battista ha poi aggiunto che da Presidente della Repubblica Napolitano ha firmato leggi anticostituzionali tra cui il Lodo Alfano e legittimo impedimento e che, nel corso della sua carriera politica, è stato prima garante dei sovietici quindi della CIA.

Pubblicità
Pubblicità

Nel suo intervento Di Battista è stato una vera furia e non ha risparmiato alcun aggettivo contro l'ex Capo dello Stato. Ecco l'intervento integrale del parlamentare pentastellato su La7:

Alessandro Di Battista una furia contro Napolitano

In questi giorni Giorgio Napolitano ha criticato l'accordo che si sta concludendo tra le quattro maggiori forze politiche italiane sulla nuova legge elettorale. Di questo si è parlato ieri su La7 nella trasmissione "Di Martedì" condotta da Giovanni Floris, dove c'era come ospite l'onorevole Alessandro Di Battista del Movimento 5 Stelle. Quando il conduttore ha chiesto un'opinione su quanto dichiarato da Napolitano, il quale ha definito l'accordo "paradossale" e le elezioni anticipate un duro colpo allo Stato, Di Battista è partito lancia in resta con un intervento durissimo.

Pubblicità

Il parlamentare pentastellato ha dichiarato che il senatore a vita sarebbe il principale responsabile dei disastri che affliggono oggi la nostra nazione e lo ha accusato a chiare lettere di essere stato il garante della Cia e dei sovietici. Inoltre ha aggiunto che oggi l'ex Presidente della Repubblica, rappresenta i grandi interessi dei mercati finanziari e teme che il #movimento 5 stelle possa andare al Governo.

Giorgio Napolitano artefice di inciucio perenne

Alessandro Di Battista è stato un fiume in piena contro Giorgio Napolitano e dopo aver anche sottolineato che si tratta di una persona di 90 anni, ha infine ribadito che è stato sicuramente artefice di un inciucio perenne ai danni della nazione, facendosi eleggere per la seconda volta consecutiva alla presidenza della Repubblica, cosa mai successa nella storia politica italiana. Per finire lo ha invitato a non mettere più bocca negli affari politici ed a ritirarsi a vita privata. Per rimanere aggiornati su questo argomento e sugli articoli proposti da questo autore, cliccare il pulsante "segui" vicino al nome ad inizio news.