Ancora proteste contro il sindaco di #Roma #Virginia Raggi. Questa volta, a mostrare il loro dissenso sono stati i militanti di #Fratelli d'Italia-An, capitanati dalla loro leader Giorgia Meloni e dai consiglieri comunali Fabrizio Ghera e Andrea De Priamo. Ad alimentare le tensioni, è stato l'ultimo provvedimento varato dalla giunta capitolina per il "superamento dei campi rom" che, stando alle accuse del partito guidato dalla Meloni, regalerebbe di fatto "vitto e alloggio" ai nomadi.

Che cosa prevede il piano della Giunta Raggi?

Come sostenuto dall'assessore al sociale della giunta Laura Baldassare, il provvedimento sarà un vero e proprio "patto" stipulato tra i nomadi che parteciperanno al progetto e la giunta comunale.

Pubblicità
Pubblicità

A chi aderisce, verrà versato mensilmente un assegno di 800 euro, un vero e proprio bonus che, stando all'assessore, sarà inversamente proporzionale al reddito percepito. Il contributo del Comune, verrà versato sul conto corrente fornito dalla famiglia interessata e sarà più alto per gli indigenti e più basso per i benestanti. La giunta ha, inoltre, inserito delle clausole all'interno del "patto": la prima riguarda l'obbligo da parte della famiglia di fornire al Comune un iban, in modo da permettere all'Agenzia delle entrate di tracciare tutti quanti i flussi di denaro riguardanti le famiglie assistite. La seconda riguarda invece la scolarizzazione dei bambini rom: l'assessore Baldassare ha specificato che le famiglie "dovranno accompagnare i propri figli a scuola" per continuare ad avere diritto al bonus.

Pubblicità

Il Blitz di Fratelli d'Italia contro la sindaca

Molti cittadini si sono dati oggi appuntamento sotto il Campidoglio alle ore 15.30. Ad aspettarli c'erano gli esponenti del partito di Giorgia Meloni. Secondo il consigliere comunale Andrea De Priamo, la giunta dei cinque stelle avrebbe superato "le giunte di sinistra", spiegando che con questo provvedimento vengono - di fatto - scavalcati i diritti dei cittadini italiani. Dare 800 euro ai rom, secondo De Priamo, è una proposta irricevibile. A ribadire il concetto è anche Fabrizio Ghera, che già in precedenza aveva accusato la Raggi di "regalare casa ai rom senza preoccuparsi degli italiani in difficoltà". A fare da sfondo alla manifestazione, c'erano tantissime bandiere italiane e, sulla sinistra, sorretto da alcuni cittadini, un enorme cartonato raffigurante Virginia Raggi con il naso da Pinocchio. Da parte sua Giorgia Meloni al megafono ha spiegato le motivazioni del blitz, una protesta nata per accusare i grillini "di essere uguali al Partito Democratico" e di "occuparsi dei rom e non degli italiani".