“Veronetta, vi portiamo dove gli italiani sono ormai minoranza in casa loro, ma resistono”; “"L'Italia non è una nazione meticcia. Ecco perché lo IUS SOLI non funziona". Questo è l'articolo di quattro anni fa scritto dal professor Sartori. Attualissimo e illuminato, vi invito a condividerlo”; “Borgomezzavalle è un piccolo comune in montagna, vicino Domodossola, che conta con l'amministrazione del partito Lega Nord. E sapete cosa fa la Regione che guida il Partito Democratico? Lo esclude dai contributi per l'asfaltatura delle strade perché ha come politica respingere i soliti presunti profughi! Capito? E' una VERGOGNA, sembra che l'Italia sia al contrario...

Pubblicità
Pubblicità

Onore al sindaco che RESISTE! #stopinvasione”. Questi sono alcuni dei post pubblicati dal leader della Lega, Matteo Salvini, sulla sua pagina Facebook. A pochi giorni dal ballottaggio, la campagna [VIDEO] contro lo ius soli è continua e pesante.

Dopo avere negato l’incontro con Davide Casaleggio e Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle, Matteo Salvini ha detto che finalmente su molti temi il partito di Beppe Grillo sta cominciando a ragionare con buon senso. Si parla della legge sulla cittadinanza e lo ius soli. Salvini ha detto che l’unico partito veramente razzista in Parlamento è il Partito Democratico: “Credo che la sinistra pensa di avere bisogno di nuovi elettori o nuovi schiavi o nuovi iscritti ai sindacati. Sono gli stessi immigrati residenti in Italia in regola che chiedono più sicurezza, più centri sanitari e meno tasse.

Pubblicità

Non stanno pensando alla cittadinanza”. #immigrazione