La prima decade del mese di giugno ci offre spunti per discutere in merito alla situazione dei partiti italiani, grazie ad alcuni #Sondaggi politici pubblicati da SWG e INDEX. Quello che emerge è uno scontro frontale tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, che raccolgono il maggior numero di intenzioni di voto da parte dei cittadini. I due istituti di ricerca mostrano dati un po’ differenti tra loro, con il primo che vede il partito di Matteo Renzi al comando, mentre il secondo registra in testa il movimento di Beppe Grillo. A seguire vi mostriamo più nel dettaglio cosa è emerso dalla rilevazione.

SWG: M5S ricuce il distacco, calo di Lega Nord

Al comando c’è il #Pd con il 29,5%.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’ultimo è cresciuto dello 0,5%, ma sembra non bastare perché il #M5S ha recuperato decisamente terreno (+1,1%). I grillini sono attestati al 27,8%. Un calo drastico si è registrato per Lega Nord (-0,9%), che scivola al 13,6%, mantenendo comunque la terza posizione. Alle sue spalle rimane stabile Forza Italia all’11,8%. Abbiamo poi FdI-An al 5% (+0,1%), che se ciò dovesse essere confermato alle elezioni politiche con la nuova legge, riuscirebbe a superare la soglia di sbarramento. Non accadrebbe per tutti gli altri che seguono. Il movimento dei Democratici e Progressisti viene attestato al 3,5% (-0,5%), mentre Alternativa Popolare si trova al 3% (-0,3%). Poco più indietro SI (2,6%), che incrementa il proprio valore dello 0,1% rispetto alla volta scorsa. Si prosegue con Rifondazione Comunista e Verdi allo 0,7%, rispettivamente con il -0,1% ed il +0,2%, mentre a chiudere c’è Italia dei Valori allo 0,5% (-0,1%).

Pubblicità

Le restanti liste raccolgono l’1,3%. Nel complesso, abbiamo il CDX al 30,4%, perciò davanti a tutti con poco più di un punto percentuale sul primo degli inseguitori.

INDEX: Forza Italia stabile, CDX al comando

Il movimento pentastellato si trova a guardare tutti dall’alto, visto che raccoglie il 29,2%, nonostante la lieve flessione (-0,1%). Alle sue spalle perde qualcosina di più il partito di Matteo Renzi (-0,2%), che scende al 26,6%. Il terzo gradino del podio è occupato da Silvio Berlusconi (13,5%), che non fa registrare alcuna variazione rispetto alla settimana precedente. In aumento, invece, abbiamo Matteo Salvini (+0,2%), che si porta al 12,7%. Il buon momento del CDX, che nel totale ottiene il 33,2%, si vede anche dall’andamento di Fratelli d’Italia (+0,1%), che si attesta al 4,9%. Segue Articolo 1 con il 3,5% (+0,1%), dopodiché abbiamo Sinistra Italiana al 2,3% (+0,1%). Chiude AP con il 2,1% (-0,1%). Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui sondaggi elettorali.