La prima decade del mese di giugno sta andando in archivio e, a poche ore dalle elezioni comunali in Italia, vogliamo mostrarvi gli ultimi #Sondaggi politici di INDEX Research e IPR Marketing. Le intenzioni di voto dei cittadini premiano il #M5S, che si consolida al comando della classifica, davanti al Partito Democratico. Quest’ultimo è apparso in difficoltà negli ultimi giorni ed in occasione delle prossime elezioni politiche, di cui ancora non si sa ancora quando si svolgeranno, dovrà quasi certamente trovare delle alleanze per andare al Governo. Di seguito vediamo quali potrebbero essere quelle più probabili, dando uno sguardo ai punti percentuali raccolti da ciascuna fazione politica.

Pubblicità
Pubblicità

INDEX: cade Forza Italia, Lega Nord si avvicina

L’istituto di ricerca registra un forte incremento da parte del Movimento 5 Stelle (+0,9%), che si porta al 30,1%. In discesa troviamo il #Pd (-0,5%), che scivola al 26,1%. Sono 4 le lunghezze di distanza attualmente e ciò complica la vita a Matteo Renzi in chiave seggi alla Camera. L’ex Premier cerca un alleato, ma anche con l’aiuto di Forza Italia arriverebbe a 301 seggi, lontano dalla maggioranza di 316 seggi. L’unione, invece, premierebbe i pentastellati, qualora dovessero allearsi con Lega Nord. In tal caso si arriverebbero a 329 seggi. Tornando alle intenzioni di voto ai partiti, abbiamo i partiti di Silvio Berlusconi e Matteo Salvini, rispettivamente al 13,2% (-0,3%) e al 12,9% (+0,2%). Al di sotto della soglia di sbarramento rimane Fratelli d’Italia, stabile al 4,9%.

Pubblicità

Non otterrebbero seggi neppure gli altri, da Articolo 1 con il 3,6% (+0,1%) ad Alternativa Popolare con il 2% (-0,1%), passando per Sinistra Italiana con il 2,2% (-0,1%). Il CDX raccoglie nel complesso il 33%.

IPR: Partito Democratico staccato dal M5S

Il movimento di Beppe Grillo è in netto vantaggio sul PD anche per quest’altro istituto di ricerca. Il primo si trova al 30%, mentre il secondo viene attestato al 26%. La suddivisione dei seggi alla Camera li vedrebbe raccogliere rispettivamente 216 e 195 seggi. Il terzo gradino del podio è occupato da Forza Italia e Lega Nord, ambedue con il 12%. Segue FdI con il 5%, che in questo caso avrebbe modo di ottenere rappresentanti, seppur di quantità inferiore rispetto agli altri (36 seggi). Più indietro staziona il movimento dei Democratici e Progressisti (4%), seguito a ruota da AP (3%) e SI (2%). Chiudono le altre liste con il 6%. Il CDX ottiene complessivamente il 29%. Vi invitiamo a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui sondaggi elettorali.