Siamo nella terza decade del mese di giugno e fanno notizia gli ultimi sondaggi elettorali di EMG. La rilevazione effettuata per il TG La7 evidenzia un brusco calo da parte del Movimento 5 Stelle, che si vede ridotto il vantaggio nei confronti del #Pd. Per sua fortuna, il partito di Matteo Renzi è in flessione, altrimenti ci sarebbe stato un avvicinamento maggiore, che avrebbe insidiato la leadership. Da segnalare, invece, l’ottimo momento da parte dei partiti di Centrodestra, specialmente Forza Italia. Di seguito vi riportiamo le intenzioni di voto dei cittadini, ma prima vogliamo parlarvi del giudizio degli italiani nei confronti di una grande coalizione.

Pubblicità
Pubblicità

L’istituto PIEPOLI ha chiesto agli elettori quanto gradirebbe un Governo nato dalla collaborazione tra Centrodestra e Centrosinistra. Il 75% boccerebbe questa ipotesi, mentre soltanto il 19% degli intervistati sarebbe favorevole. Il restante 6% non ha espresso un’opinione a riguardo. Entrando più nel dettaglio, il 28% sostiene di non gradire un Esecutivo del genere ‘poco’, mentre addirittura c’è il 47% ‘per nulla’ favorevole ad una tale ipotesi. Soltanto il 3% sostiene sia ‘molto’ gradita una soluzione simile, mentre il 16% ha risposto ‘abbastanza’.

EMG: Silvio Berlusconi meglio di Matteo Salvini

Il primato è ancora del #M5S, ma i grillini subiscono un brusco arretramento (-1,4%), che li porta fino al 28,4%. Il Partito Democratico non approfitta di questa situazione, perdendo terreno (-0,6%).

Pubblicità

Attualmente si trova al 26,8%, ma può comunque accennare un sorriso perché il gap è diminuito. Ad inserirsi in terza posizione è Forza Italia con il 14,1%. Rispetto alla tornata precedente abbiamo un incremento dell’1%, grazie al quale Silvio Berlusconi porta a segno il sorpasso ai danni di Matteo Salvini. La Lega Nord si attesta al 13,8% e fa registrare una crescita dello 0,4%.

Nel Centrodestra, che nel complesso raccoglie il 32,7%, troviamo anche Fratelli d’Italia con Alleanza Nazionale al 4,8% (+0,1%). Se solo dovessero unire le forze questi tre partiti, avrebbero buone chance di sfidare alla pari i loro rivali. Si segnala un discreto passo avanti da parte di Articolo 1 - MDP (+0,4%), che sale al 3,6%. Rimangono fermi, invece, sia Alternativa Popolare (2,6%), che Sinistra Italiana (2,2%). Infine, ci sono gli altri al 3,7% (+0,1%). Prima di lasciarvi, invitandovi a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui #Sondaggi politici, vi ricordiamo che nel fine settimana ci sarà il secondo turno delle elezioni amministrative, che coinvolgerà diverse grandi città d’Italia.