Atlanta, Georgia. Alla fine la tradizione è stata riconfermata. Nel fortino Gop vince la candidata repubblicana Karen Handel con il 52% dei voti. Sconfitto l’avversario democratico Jon Ossoff fermo al 48%. Questa è stata la campagna elettorale più costosa della storia USA e la sconfitta ha spento le speranze democratiche di conquistare simbolicamente il distretto prima delle #Elezioni Mid-Term 2018. Con questa vittoria, Handel mantiene i 24 seggi di vantaggio dei #Repubblicani alla Camera. Anche se nella campagna elettorale i democratici avevano usato la nuova riforma sanitaria voluta da Trump per aumentare il malcontento degli elettori, il presidente non è l’unico politico impopolare.

Pubblicità
Pubblicità

Infatti i repubblicani avevano collegato Ossoff alla leader di minoranza Nancy Pelosi e i suoi valori di San Francisco (candidare democratici liberali nei distretti conservatori).

Dopo i primi risultati è stato il democratico Ossoff a riconoscere la sconfitta. Nel suo discorso ha esortato i suoi sostenitori democratici a continuare a lavorare per la loro causa. "Abbiamo dimostrato al mondo che in luoghi dove nessuno pensava che fosse possibile combattere, potremmo combattere", ha detto Ossoff, concludendo: "Questo non è il risultato che speravamo, ma questo è l'inizio di qualcosa molto più grande di noi." A questo punto la Handel è salita sul palco. Ha ringraziato una lunga lista di repubblicani tra cui Trump, Pence, il presidente della Camera Paul Ryan e i suoi sostenitori dicendo: "Il 18 aprile ho detto che questa stava per essere una sfida testa a testa, che stava per essere contesa, che stava per richiedere tutti gli sforzi sull’elettorato, e questo è quello che abbiamo avuto".

Pubblicità

Durante il suo discorso ha parlato anche del deputato Scalise ferito gravemente in una sparatoria: "Quello che è successo è stata una terribile tragedia e tutti abbiamo bisogno di continuare a credere in Steve e negli gli altri che sono stati feriti quel giorno", ha detto Handel. "E abbiamo bisogno di credere anche in questa nazione in modo che possiamo trovare un modo più civile per affrontare le nostre divergenze". Il presidente #USA Donald Trump ha festeggiato la vittoria con un tweet:

L’affluenza alle urne è stata elevata. Decisivi i gruppi esterni repubblicani che hanno speso milioni di dollari per condurre più elettori del GOP alle urne rispetto alle primarie di aprile.

Handel lavorerà nel restante mandato di Price, che si conclude nel 2018. Quando Handel presterà giuramento, diventerà la prima rappresentante donna del Congresso della Georgia.

Pubblicità

Elezioni anche in South Carolina

Ieri sera ci sono state anche le elezioni speciali nel 5° distretto del South Carolina (per rimpiazzare l’attuale direttore dell’ufficio gestione e bilancio della Casa Bianca Mulvaney). Qui il candidato repubblicano Ralph Norman ha sconfitto il democratico Archie Parnell con un margine di 3 punti. Pochi, pensando che i sondaggi accreditavano Norman con circa 10 punti di vantaggio. Determinanti ma non sufficienti in questo recupero di consensi le comunità afro-americane mobilitate in massa.

Bilancio positivo per i repubblicani nel 2017

Il 2017 si conclude con i repubblicani vincenti in tutte le elezioni speciali. Dopo queste sconfitte, i democratici già saranno pronti a ricominciare la campagna elettorale per le elezioni Mid-Term. La loro attenzione dovrebbe ricadere su quei distretti repubblicani in bilico e qui dovranno formulare una strategia vincente che li permetterà di riconquistare la Camera nel 2018. L’America, quella profonda, spaccata in due, tra repubblicani e democratici, già dall’esito delle elezioni presidenziali che hanno portato alla Casa Bianca Donald Trump, stenta a cambiare rotta.