La questione della carenza idrica a Villasmundo, piccolo centro della provincia di Siracusa e frazione del Comune di Melilli, è una problematica cronica a causa dell'abbassamento della falda e dell'incapacità dei due pozzi esistenti nella frazione di soddisfare pienamente le esigenze della cittadinanza, così come Mirko Caruso, battagliero consigliere comunale, ha più volte sottolineato, anche attraverso le pagine web di Blasting News negli scorsi mesi. Un Passo Avanti, il movimento politico coordinato a livello regionale dalla dinamica Costanza Castello, si trova costretto in queste ore a tornare prepotentemente sull'argomento, perché nuove difficoltà si sono manifestate per la popolazione locale, costretta a fare i conti in queste calde giornate che precedono l'inizio dell'estate con la disponibilità di pochissima acqua.

Pubblicità
Pubblicità

Caruso: emergenza idrica va risolta definitivamente

"La problematica - sottolinea ancora una volta Mirko Caruso - non è stata chiaramente risolta dall'Amministrazione comunale uscente, nonostante gli appelli che nel corso di questi anni hanno caratterizzato il nostro ruolo di opposizione responsabile e vicina alle esigenze che ci manifesta quotidianamente la collettività. Assistiamo con scetticismo - continua Mirko Caruso - al periodico intervento dei tecnici comunali che chiudono la fruizione dell'acqua per consentire alle vasche di riempirsi, alimentando un palliativo che non risolve in maniera duratura il problema cronico dei miei concittadini e, soprattutto, determina oggettivi danni agli elettrodomestici di uso comune facendo si che i residenti di Villasmundo si ritrovino, oltre che col danno, anche con la beffa.

Pubblicità

Villasmundo merita una classe dirigente diversa".

Castello: competenza requisito di chi amministra

"Si tratta di vicende - conclude Costanza Castello - che dimostrano le ragioni per cui è nato anche e soprattutto in provincia di Siracusa il movimento politico Un Passo Avanti, che intende proprio offrire alle comunità amministrate una classe dirigente che - oltre ad essere dinamica e attenta alle questioni dei propri territori - sia anche competente, requisito sempre più ricercato in tempo in cui purtroppo si fa strada un pressapochismo inconcludente e una improvvisazione parolaia che non sono per nulla le direzioni verso le quali i cittadini debbono andare nella scelta dei loro rappresentanti politici a tutti i livelli". #Elezioni Amministrative #Pubblica Amministrazione