Imola. Si preannuncia già come il derby politico più interessante di fine estate, il tutto condito in salsa rigorosamente romagnola.

La partita più importante si giocherà il 24 settembre quando, a distanza di meno di 100 chilometri, a Imola nel pomeriggio salirà sul palco della Festa Nazionale dell’Unità sul Lungofiume (non nel paddock dell’autodromo come annunciato in un primo momento) il segretario nazionale del Pd Matteo Renzi che avrà la responsabilità di entusiasmare i militanti e di dettare la linea in vista delle ormai vicine elezioni per il rinnovo del Parlamento.

Grillo lancerà a Rimini il nome del candidato premier dei 5Stelle

Nella stessa giornata e forse nella stessa ora, a Rimini in via San Martino in Riparotta si concluderà la kermesse nazionale di tre giorni del Movimento 5 stelle durante la quale il leader Beppe Grillo dovrebbe annunciare il nome del candidato premier dei pentastellati, se saranno chiamati a tentare di formare un governo dopo le elezioni nazionali.

Pubblicità
Pubblicità

Il nome “in pectore” è quello di Luigi Di Maio, ma quando c’è in ballo l’attore genovese non si escludono sorprese dell’ultima ora. In ogni caso, il candidato alla presidenza del Consiglio grillino dovrebbe tenere il suo primo discorso ufficiale proprio il 24 settembre.

La battaglia del pubblico più numeroso

C’è anche un “derby nel derby”. Il 17 e il 18 ottobre del 2015 fu il Movimento 5 stelle a tenere a Imola, nell’autodromo dedicato a “Enzo e Dino Ferrari”, la propria festa nazionale con agorà fra i parlamentari e gli attivi, tanti interventi sul palco dei deputati e senatori che si erano distinti maggiormente in Parlamento, ovviamente Di Maio era fra questi, e gli interventi di due ospiti straordinari quali Dario Fo e Gianroberto Casaleggio, entrambi ormai purtroppo defunti. Sarà interessante pure fare il confronto fra quanta gente portò Beppe Grillo a Imola per il suo show e quanta ne riuscirà a portare stavolta #Renzi, a poche centinaia di metri di distanza.

Pubblicità

Entrambi sono due ottimi oratori, ma molto diversi e sempre pronti a punzecchiarsi.

La Cgil avrà uno stand alla Festa Nazionale del Pd a Imola?

Un terzo elemento assolutamente non trascurabile per quanto riguarda la Festa Nazionale dell’Unità a Imola, che comincerà il 9 settembre, sarà la presenza o meno di uno stand della Cgil nazionale, per ora escluso, dalla segretaria Susanna Camusso, ma ci sono già al lavoro diversi “pontieri” per cercare di portare almeno ospiti di lusso del sindacato più numeroso in Italia alla manifestazione più importante del Pd prima del voto. Non si sa se la presenza nel governo Gentiloni del ministro del Lavoro, l’imolese #Giuliano Poletti che ha forgiato il Jobs Act criticato duramente dalla Cgil, sia o meno di ostacolo. #politica