Ci siamo lasciati alle spalle la prima metà del mese di luglio ed è tempo di bilanci per quanto riguarda i #Sondaggi politici. Le ultime intenzioni di voto ai partiti premiano il Centrodestra, che unendo le forze riuscirebbe a conquistare la vetta nelle eventuali elezioni politiche. Considerando i singoli, invece, è ancora sfida tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Alcuni istituti di ricerca rilevano un miglior posizionamento per il partito di Matteo Renzi, altri mostrano il contrario, con il movimento di Beppe Grillo al comando. Di seguito andremo a scoprire cosa riportano SWG, IXÈ e DEMOPOLIS.

SWG: tonfo PD, M5S si rifà sotto

Il #Pd permane in testa con il 28,1%, ma perde buona parte del suo vantaggio nel giro di una settimana (-0,6%).

Pubblicità
Pubblicità

Questo permette al #M5S di ridurre il gap, che attualmente lo vede al 26,8%, dopo l’incremento dello 0,7%. In crescita anche Lega Nord (+0,2%), che viene attestata al 14,6%, mentre arretra Forza Italia (-1%), scivolando al 12,8%. Rimane stabile FdI-AN al 4,3%, che si vede avvicinare dal movimento dei Democratici e Progressisti (4%), che stavolta aggiunge uno 0,2% al proprio valore. Giungono buoni segnali da AP (+0,2%), che si trova al 3,4%, dopodiché abbiamo Sinistra Italiana al 2,7% (+0,1%). Al di sotto del punto percentuale abbiamo Rifondazione Comunista (0,9%), Verdi (0,6%) e Italia dei Valori (0,6%). Il primo di questi tre perde lo 0,1%, gli altri due aggiungono lo 0,1% al loro valore. Le liste che rimangono conquistano l’1,1%. Il CDX raccoglie complessivamente il 31,7%.

IXÈ: CDX avanti di 5 punti

Il buon momento del CDX viene mostrato anche dal secondo degli istituti di ricerche presi in considerazione.

Pubblicità

In questo caso arriva al 32,6%, mettendo fra sé ed il primo degli inseguitori ben cinque punti percentuali. Il primo della classe resta il Partito Democratico (27,6%), ma il vantaggio sul Movimento 5 Stelle (26,9%) è risicato. Più distanti i partiti di Matteo Salvini (14,3%) e Silvio Berlusconi (13,9%). A seguire troviamo Fratelli d’Italia con il 4,4% e Articolo 1 con il 3,7%, dopodiché c’è SI al 2,9%, che precede di misura Alternativa Popolare (2,6%). Gli altri ottengono il 3,7%.

DEMOPOLIS: M5S in vantaggio sul PD

Scenario leggermente differente per l’ultimo istituto di ricerche. In questo caso, infatti, troviamo al comando il M5S con il 27%. Ad inseguirlo da breve distanza è il PD (26,2%). Ben più indietro Lega Nord (14%) e Forza Italia (13,7%), ma per loro c’è da considerare che l’unione li premia, visto che il CDX raccoglie in totale il 32,5%. Se si andasse a votare oggi, FdI-AN otterrebbe il 4,8%, mentre MDP si fermerebbe al 3,9%. Ancor peggio farebbero AP (3%) e SI (2,6%), mentre le altre liste sarebbero sotto il 2%. Vi lasciamo invitandovi a seguirci per ricevere news su altri sondaggi elettorali.