Questa prima decade del mese di luglio ci ha mostrato l’andamento dei partiti a poche settimane delle elezioni amministrative. I #Sondaggi politici di questo periodo sembrano premiare in particolar modo il CDX, con una flessione da parte di #Pd e #M5S. In realtà, le ultime intenzioni di voto pubblicate da SWG mostrano una ripresa da parte di questi due, rispetto a quanto registrato in precedenza. A seguire vi illustriamo quanto è stato rilevato dall’istituto di ricerche.

SWG: Forza Italia accorcia su Lega Nord

In testa abbiamo il Partito Democratico con il 28,7%. Rispetto alla settimana scorsa c’è un incremento dello 0,2%.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo un periodo di crisi è tornato a crescere anche il Movimento 5 Stelle (+0,3%), che si attesta al 26,2%, andando a ricucire un po’ le distanze con la vetta. Alle loro spalle si riscontra l’ennesimo saliscendi tra Lega Nord e Forza Italia. Il partito di Matteo Salvini perde lo 0,6%, scivolando al 14,4%, mentre quello guidato da Silvio Berlusconi cresce dello 0,8%, portandosi al 13,8%. Incrementa il proprio valore anche Fratelli d’Italia (+0,2%), che si trova al 4,3%. Resta stabile il movimento dei Democratici e Progressisti (3,8%), mentre Alternativa Popolare muove piccoli passi avanti (+0,1%), salendo al 3,2%. Fa registrare lo stesso incremento Sinistra Italiana, che viene attestata al 2,6%. A seguire troviamo Rifondazione Comunista con l’1% (-0,2%), dopodiché ci sono con lo 0,5% i Verdi e Italia dei Valori, che perdono ambedue lo 0,3% in confronto a sette giorni fa.

Pubblicità

Le altre liste dell’area di Governo ottengono lo 0,4% (=), mentre quelle che non ne fanno parte raccolgono lo 0,6% (-0,3%).

Il pensiero degli elettori

Prima di lasciarvi, invitandovi a seguirci per avere altre news sui sondaggi elettorali, vi parliamo della situazione del PD. Gli elettori intervistati da IPR Marketing chiedono a gran voce una coalizione con la sinistra. Il 62% sostiene che Matteo Renzi dovrebbe allearsi con i vari Pier Luigi Bersani e Giuliano Pisapia, così da poter contrastare meglio gli avversari ed avere chance di successo. Il 15% preferirebbe un accordo con Forza Italia, mentre il 23% non sa. Per il 68% degli elettori è opportuno optare per una coalizione, mentre soltanto il 20% ha dato una risposta negativa. Il restante 12% non ha un’opinione a riguardo. Un sondaggio simile lo ha effettuato IXÈ, chiedendo agli italiani che votano per il PD di indicare come dovrebbe presentarsi il loro partito alle prossime elezioni politiche. Il 59% ha risposto ‘da solo’, mentre il 38% ha scelto ‘coalizione di CSX’ ed il 3% non ha saputo rispondere.