Trump continua a far parlare di sé, stavolta però il suo bersaglio è la CNN accusata di divulgare notizie false volte a creare ostacoli prima e durante il suo mandato politico. #Donald Trump sul suo profilo Twitter divulga un video in cui ai bordi di un ring picchia un uomo, il suo volto è coperto dal logo della CNN con l'hashtag "FraudnewsCnn" (notizia truffa cnn). La parola poi passa ai media, che hanno definito triste il giorno in cui un presidente incoraggia alla violenza contro i reporter, ed è subito bufera mediatica. Per quanto riguarda le immagini del video sembra siano state utilizzate immagini riguardanti il 2007 quando Donald Trump comparve in uno show di wrestling in cui fece finta di mettere al tappeto Vince McMahon.

Pubblicità
Pubblicità

È la prima volta che il presidente statunitense pubblica un video sul suo profilo Twitter. La CNN accusa di poca serietà Trump, atteggiamenti infantili che non dovrebbero appartenegli visto il ruolo che attualmente ricopre. Le dichiarazioni della testa giornalisitca sono al vetriolo :"Noi continueremo a fare il nostro lavoro, lui dovrebbe iniziare a fare il suo".

I media e le reazioni

Anche il New York Times si schiera contro Trump, infatti il suo direttore, Dean Paquet dichiara indecoroso il comportamento del presidente, ingiusto secondo lui ciò che ha fatto Trump, attaccare i giornali solamente per aver compiuto il proprio lavoro. Il polverone scatenato non ha però fermato l'esuberante presidente americano che poche ore dopo ha ritwittato accusando ancora i giornalisti definendoli disonesti e ha pubblicato un altro video di un suo intervento di sabato al Kennedy center di Washington in cui ha attaccato i giornalisti dicendo che niente e nessuno impedirà di raggiungere i suoi obiettivi concludendo con uno dei suoi slogan, "America first" (prima di tutto l'America).

Pubblicità

Giornate intense quelle del presidente, infatti è previsto un incontro in Europa con il presidente russo Vladimir Putin e di sicuro non mancheranno gli argomenti. Stupiti un po' tutti ma non più di tanto, l'esuberanza non è poi una cosa a cui non eravamo abituati, almeno parlando di Donald Trump. Stavolta sembra proprio che abbia esagerato e ovviamente tutti i media sono in difesa della CNN proprio per etica morale. Pungente la risposta dello stesso Trump da cui ci si poteva aspettare un ripensamento sull'accaduto e invece ha proseguito confermando il suo pensiero duro e poco gentile nei confronti dei media. #news