Ci avviamo alla conclusione del mese di luglio e gli Istituti di ricerche hanno pubblicato altri #Sondaggi politici. Quello che emerge dalle intenzioni di voto degli italiani è la crescita del Centrodestra, che supera abbondantemente la soglia del 30%. In difficoltà troviamo sia Partito Democratico che Movimento 5 Stelle. Entrambi fanno registrare un ripiegamento, che li allontana ulteriormente dalla vetta. A seguire vi illustriamo quanto riscontrato da SWG e IPSOS in questa terza decade.

SWG: triplo salto in avanti per Forza Italia

In testa c’è il #Pd, ma rispetto a qualche tempo fa, la percentuale è calata notevolmente, fino a raggiungere il 27,9%.

Pubblicità
Pubblicità

La flessione registrata stavolta è dello 0,2%. In perdita anche il #M5S (-0,6%), che scivola al 26,3%. Alle loro spalle si fa sotto Lega Nord (15%). Il partito di Matteo Salvini raccoglie un ulteriore 0,4% e rafforza la sua posizione sul terzo gradino del podio. Grande balzo in avanti per Forza Italia (+0,8%), che si issa al 13,6%. A seguire troviamo FdI-AN con il 4,4% (+0,1%), che consente al CDX di totalizzare il 33%. A ruota seguono MDP con il 3,8% (-0,2%) e Alternativa Popolare con il 3,2% (-0,2%). Poco più staccata c’è Sinistra Italiana con il 2,3% (-0,4%). Abbiamo poi Rifondazione Comunista all’1% (+0,1%), Italia dei Valori allo 0,6% (=) e Verdi allo 0,5% (-0,1%). Le altre liste di Governo raccolgono lo 0,6% (+0,2%), mentre quelle all’opposizione si portano allo 0,8% (+0,1%).

IPSOS: tonfo per l’area del Centrosinistra

Simile è l’andamento riscontrato dal secondo istituto di ricerche.

Pubblicità

In caduta libera il Movimento di Beppe Grillo (-0,7%), che scende al 27,6%. Fa peggio il partito di Matteo Renzi, che perde lo 0,9%, riducendosi al 26,9%. Nell’area di CDX, che nel complesso ottiene il 35,1%, troviamo LN e FI al 15,1%, con il primo cresciuto di appena lo 0,1%, mentre il secondo ha incrementato il proprio valore dello 0,8%. Ottimo periodo per Fratelli d’Italia (+0,7%), che si attesta al 4,9%. Spostandoci nell’area del CSX, invece, abbiamo SI al 2% in calo (-0,8%), mentre Articolo 1 sale al 3,8% (+0,9%). RC, PRC, IdV e Verdi totalizzano insieme l’1% (-0,1%). Le restanti liste di questa parte dello schieramento raccolgono lo 0,4% (-0,1%). Si prosegue poi con AP al 2% (+0,2%) e Scelta Civica allo 0,5% (=). Infine, ci sono i partiti rimanenti allo 0,7% (-0,1%). Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui sondaggi elettorali.