Il leader del Partito comunista russo Ghennadij Ziuganov, rispondendo alla domanda di un cronista russo sulla ri-sepoltura della salma di Vladimir Lenin, citando testualmente il presidente russo Vladimir #Putin ha dichiarato: “Finchè siederò al Cremlino sulla Piazza Rossa non sarà commessa alcuna barbarie”. Più precisamente, Putin avrebbe rassicurato Ziuganov che non permetterà la rimozione della salma di Vladimir #Lenin dal mausoleo sulla Piazza Rossa e la sua sepoltura altrove. La questione della rimozione e sepoltura a terra della salma del leader comunista, fondatore dell’Unione Sovietica, è diventata più che mai pressante quest’anno, l’anno del Centenario della Rivoluzione russa.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Vladimir Putin proteggerà il mausoleo di Lenin

Ziuganov, menzionando una precedente riunione nel Cremlino presieduta da Vladimir Putin, nel corso della quale è stata sollevata la sepoltura della salma di Lenin, ha detto che il presidente russo avrebbe fatto ricordare ai partecipanti che sin dai tempi antichi “all’interno delle cattedrali del Cremlino e nelle mura del Cremlino sono stati sepolti autocrati, statisti e personalità illustri”. Nella cattedrale di Sant’Arcangelo nel Cremlino sono sepolti 46 autocrati, a partire dal primo Gran Principe e “autocrate di tutta la Russia” Giovanni III, morto nel 1505. Nel muro di cinta del Cremlino che si affaccia sulla Piazza Rossa sepolte le personalità come il maresciallo sovietico Gheorghij Zhukov, vincitore della Germania nazista, padre della bomba atomica sovietica l’accademico Igor Kurciatov, padre del programma spaziale sovietico l’accademico Serghej Korolev e il primo uomo nello spazio Yuri Gagarin.

Pubblicità

Vladimir Lenin non rischia lo sfratto dalla Piazza Rossa

Vladimir Putin, in 18 anni ai vertici del potere in Russia, è stato interpellato più di una volta sul destino della salma di Lenin, rispondendo più o meno nello stesso modo: “la questione è molto delicata e va trattata con molta cautela”, “che afferma che l’esposizione della salma di Lenin è contraria alla tradizione cristiana deve visitare il monte Athos dove si trovano le spoglie dei santi…in questo senso i comunisti (mettendo le spoglie mortali di Lenin nel mausoleo) hanno fatto propria la tradizione già pre-esistente in un modo intelligente e in linea con le esigenze dell’epoca”.

Visto che Vladimir Putin ha deciso di correre per il prossimo mandato, Vladimir Lenin può riposare in pace dove sta: non rischia lo sfratto. #comunisti