Il mese di ottobre sta volgendo al termine e sono stati pubblicati nuovi #Sondaggi politici da parte degli istituti di ricerche. In questi giorni è toccato a EMG e Demopolis, che ci mostrano le stime di voto ai partiti italiani. Per entrambi c’è al vertice il Movimento 5 Stelle, con un leggero vantaggio sul Partito Democratico. Interessante la situazione del Centrodestra, che unendo le forze raccoglie di più. A seguire vi illustriamo più dettagliatamente il quadro politico italiano ad oggi.

EMG: Lega Nord in perdita, sale Forza Italia

Il #M5S è in testa alle intenzioni di voto con il 28,3%. Rispetto alla volta scorsa si registra un incremento dello 0,4%, che gli permette di staccare il partito di Matteo Renzi.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’ultimo, in calo dello 0,7%, scivola al 26,4%. La lotta per il terzo gradino del podio vede sfidarsi Lega Nord (14,3%) e Forza Italia (12,7%). Il primo ha perso lo 0,5%, mentre il secondo ha guadagnato lo 0,5%. Nell’area del Centrodestra c’è Fdi-An stabile al 5%. Non ci sono differenze rispetto alla scorsa volta neppure per Movimento Animalista (1%) e Udc (0,8%).

Spostandoci nell’area del Centrosinistra, invece, abbiamo Verdi con lo 0,9% (-0,1%), Campo Progressista con lo 0,9% (=), Psi con lo 0,9% (=) e Scelta Civica con lo 0,2% (+0,1%). Raccoglie il 2,2% Alternativa Popolare, che non fa registrare cambiamenti. In crescita Articolo 1 (+0,2%), che si attesta al 2,6%, mentre resta invariato il valore di Sinistra Italiana (2%). Incremento anche per Rifondazione Comunista (+0,2%), che si trova all’1,2%.

Pubblicità

I rimanenti partiti ottengono lo 0,6% (-0,1%). Considerando l’area di Governo, il totale attuale in percentuale è del 31,5%, mentre il Centrodestra raccoglie il 33,8%.

Demopolis: PD nella scia del M5S

Se si andasse a votare oggi per le elezioni politiche, il 28% degli italiani sceglierebbe il movimento di Beppe Grillo a vantaggio del #Pd (27%). Minima è la distanza tra i due partiti, così come lo è tra quelli di Matteo Salvini (15,2%) e Silvio Berlusconi (14%). Ben distanti tutti gli altri, con Fratelli d’Italia a guidare la flotta dei ‘piccoli’, ottenendo il 4,9%. Alle sue spalle si inserisce il movimento dei Democratici e Progressisti con il 3,8%. Quest’ultimo precede SI (2,2%) e AP (2,1%). Tutte le rimanenti liste sono al di sotto della soglia del 2%. Complessivamente, si porta al 34,1 il Centrodestra. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altre news sui sondaggi elettorali.