Pubblicità
Pubblicità

Come ogni lunedì sera non può mancare l'appuntamento con gli ultimi sondaggi politici elettorali di EMG per il Tg di Mentana su La7. Vediamo quindi grazie ai #sondaggi di Masia di oggi 10 ottobre come sono gli schieramenti politici e chi andrebbe al Governo se si votasse oggi. Il PD e il Movimento 5 stelle tornano molto vicini e tutto resta in bilico. Vediamo le percentuali dei principali partiti e cosa succederebbe con la nuova legge elettorale.

Ultimi sondaggi PD e M5S: i due partiti sempre più vicini, Lega terza

Il dato principale di questa settimana di sondaggi politici è il calo del PD che scende dal 28,1 al 27,7 perdendo quasi mezzo punto percentuale.

Pubblicità

A fare da contropeso vediamo invece un aumento del #M5S che rispetto a sette giorni fa guadagna lo 0,3% dei consenti passando dal 27 al 27,3%. I due principali partiti quindi sono sempre più vicini e sarà un testa a testa fino alle prossime elezioni politiche. La Lega Nord risale fortemente guadagnando uno 0,6% e portandosi al 14,5%. Se la Lega sale, è quasi fisiologico che sia Forza Italia a scendere ed infatti il partito perde lo 0,7% e finisce al 12,8%. Infine dietro troviamo Fratelli d'Italia al 5%, Articolo 1-MDP al 2,2%. Stabili anche Alternativa popolare di Alfano al 2,2% e Sinistra Italiana al 2,1%. Il Movimento animalista di Brambilla prende l'1,1% mentre gli altri partiti sono al 4,1%. Ma questi voti cosa andrebbero a formare con la prossima legge elettorale? Vediamo gli scenari che si profilano secondo l'EMG.

Pubblicità

Sondaggi politici elettorali, ultimi dati oggi 10 ottobre: Chi governerà?

Stando ai Sondaggi EMG per il TG LA7, se ci fossero le coalizioni alla Camera [VIDEO] lo scenario sarebbe il seguente: il centro Destra arriverebbe al 34,2% unendo FI, Lega, FdI, MA e UDC, mentre il secondo polo sarebbe quello del Centro Sinistra con il 32,7% unendo i voti di PD, CP, PSI, Verdi, Fare, e SC. I 5 stelle sarebbero ovviamente al 27,3% correndo da soli, mentre Sinistra Unita (MDP, SI, Possibile, Rif. Com) arriverebbe al 5,4% portando via i voti che renderebbero il centro sinistra la prima coalizione. Infine ricordiamo che Masia ha spiegato che questo è un gioco di simulazione e ci saranno diversi parametri da considerare per le coalizioni, come ad esempio quale sarà il Leader Nazionale di ogni polo. Infine interno alle coalizioni le liste devono passare l'1% dei voti e questo potrebbe raggruppare dei piccoli partiti. In ogni caso la maggioranza di 316 alla Camera per Governare sembra davvero lontanissima analizzando questi numeri. Voi cosa ne pensate? Vi ricordiamo che potete cliccare segui in alto per esser sempre aggiornati con gli ultimi #Sondaggi politici!