Nella mattinata di questo sabato 16 dicembre a Napoli, precisamente presso la Sala Congressi della Stazione Marittima, si è tenuta l'assemblea di rilancio dell'Udeur, la storica formazione politica di Clemente Mastella che viene rilanciata in vista delle prossime #Elezioni politiche.

Il ritorno dell'Udeur di Mastella

Clemente Mastella, oggi 70enne, è attualmente sindaco di Benevento, dopo una vita passata fra i banchi parlamentari e anche da ministro (lo ricordiamo alla Giustizia nel secondo Governo Prodi), ma il suo radicamento è ancora ben forte in tutta la Campania e in diverse aree del Mezzogiorno. Una presenza sul territorio che l'ex Guardasigilli vuol capitalizzare anche in previsione delle prossime elezioni politiche [VIDEO] del marzo 2018.

Lo stesso Mastella nel corso della plenaria ha affermato: "Senza di noi il #centrodestra non va da nessuna parte, non arriverà al 40% e senza il 40% non si governa. Questa legge elettorale favorisce i vari Mastella e noi dobbiamo mettere insieme le varie isole democristiane facendole diventare un arcipelago". E appunto in alcuni collegi uninominali del centro-sud, l'appoggio dell'Udeur potrebbe essere particolarmente utile al centrodestra per sconfiggere M5S e PD.

Una nuova lista centrista nella coalizione di centrodestra?

Mastella ha presentato nell'occasione il nuovo simbolo del suo Udeur 2, ma non è detto che correrà autonomamente alle elezioni. All'assemblea di questo sabato, a cui hanno preso parte alcune centinaia di persone, infatti hanno partecipato anche Lorenzo Cesa, attuale segretario nazionale dell'UDC e Paolo Cirino Pomocino, storico esponente democristiano e pure lui attualmente membro dell'UDC.

Sarà quindi adesso curioso capire se fra il nuovo Udeur e appunto l'UDC potrà nascere nell'immediato un'alleanza elettorale, magari una lista unica, per provare a superare lo sbarramento del 3%. Un progetto centrista che sarebbe sostanzialmente la "quarta gamba" del centrodestra, dopo Forza Italia di Berlusconi, la Lega Nord di Salvini [VIDEO] e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni. E chissà che a questo progetto centrista non possa partecipare anche Rivoluzione Cristiana di Gianfranco Rotondi e forse anche gli esponenti in uscita da destra da Alternativa Popolare di Alfano.

Un'alleanza, quella fra Mastella e Berlusconi, che sarebbe in qualche modo confermata anche da un altro dettaglio: proprio poche ore prima dell'assemblea napoletana infatti è comparsa sulla pagina Facebook del sindaco di Benevento una foto risalente a oltre 25 anni fa in cui l'allora giovane Mastella, come responsabile comunicazione della DC, incontrava amichevolmente l'allora imprenditore televisivo #Silvio Berlusconi.