E' un allenatore di calcio fra i più noti in Italia, ma anche da tempo attivo in politica, stiamo parlando di Renzo Ulivieri: 76 anni, toscano di San Miniato, già tecnico di numerose squadre di Serie A e ormai da anni presidente dell'Associazione Italiana Allenatori, è però anche da sempre schierato politicamente a #sinistra.

Ulivieri infatti è stato amministratore locale per il PCI prima e per il PDS poi, più di recente è stato candidato al Senato (nel 2013) per Sinistra Ecologia e Libertà, sfiorando l'elezione a Palazzo Madama, dopo essere stato anche coordinatore locale a San Miniato (PI) del partito guidato da Nichi Vendola.

Per chi lo segue costantemente su Facebook non è certo una novità leggere sue prese di posizioni su temi politici e sociali, ma l'endorsement a favore della lista "Potere al Popolo" [VIDEO], arrivato sui social nelle prime ore di questo giovedì 28 dicembre, può risultare come una piccola "sorpresa". Infatti il suo ex partito, SEL, è confluito un anno fa in Sinistra Italiana, la quale fa parte della lista "Liberi e Uguali" guidata da Pietro Grasso. Ma l'allenatore toscano è da sempre uno spirito libero ed evidentemente ha scelto diversamente rispetto ai suoi ex compagni di partito.

Le parole di Renzo Ulivieri in appoggio a 'Potere al Popolo'

Ecco infatti che cosa ha scritto Renzo Ulivieri su Facebook poche ore fa parlando delle prossime #Elezioni politiche: "Ho provato a spiegarmelo. Anche razionalmente.

Sto con Liberi e Eguali, il cosiddetto PD2, perchè più forza prende e più riuscirà a spostare a sinistra l’azione politica del PD1. Solo che per me l’interesse per la politica è sempre stato accompagnato da passione,sentimenti,emozioni. Mentre facevo questi pensieri, emozione zero. Ho scelto Potere al Popolo, e sarò lì. Non è per il gioco a fare a chi è più di sinistra,che è gioco sciocco. Non è questo il punto: la scelta riguarda il tipo di società nella quale vogliamo vivere. E allora o si è di sinistra o non lo si è."

Una presa di posizione, da parte di un personaggio pubblico molto noto, che contribuirà probabilmente a dare visibilità a "Potere al Popolo", lista nata ufficialmente lo scorso 18 dicembre e formata da diversi centri sociali, Rifondazione Comunista [VIDEO], PCI, Sinistra Anticapitalista e diversi movimenti di base. Formazione che peraltro è stata attiva anche durante le feste natalizie, con volantinaggi di protesta attuati davanti a diversi centri commerciali aperti il giorno di Santo Stefano.