Pubblicità
Pubblicità

'Il rap italiano ha dimenticato la #politica', questo il titolo di un editoriale pubblicato da Rolling Stone, curato da Andrea Girolami, che qualche mese fa aveva fatto molto discutere dentro e fuori l'ormai vastissima comunità hip hop italiana.

Il rap italiano è sempre più apolitico

Nell'articolo veniva citato esplicitamente il durissimo attacco mosso da Eminem nei confronti del quarantaseiesimo presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump, un atto esplicitamente politico nel quale il rapper di Detroit si era esposto in maniera netta ed inequivocabile, dichiarando a chiare lettere di non volere nella sua fanbase alcun sostenitore dell'attuale inquilino della Casa Bianca, queste le sue parole:' Voglio tracciare una linea di confine: o sei con me, o sei contro di me.'

Sempre nell'editoriale sopracitato erano stati poi elencati i nomi di altre star del rap game a stelle e strisce, le cui produzioni artistiche erano e sono fortemente legate a tematiche politico-sociali, come ad esempio Kendrick Lamar, MC tra i più apprezzati degli ultimi anni, che l'ex presidente USA Barack Obama ha voluto addirittura ricevere alla Casa Bianca.

Pubblicità

Questi esempi erano stati poi messi a confronto con la situazione del nostro paese, dove è molto raro vedere ed ascoltare i rapper più popolari – e di conseguenza più influenti – esporsi in questa maniera.

Serve davvero che mi interessi di politica?

Durante una recente intervista pubblicata da Rolling Stone, #sfera ebbasta – che si appresta a pubblicare il suo terzo attesissimo album ufficiale 'Rockstar', in uscita il 19 gennaio 2017 – ha spiegato con estrema naturalezza perché la politica [VIDEO]non è mai entrata nei suoi testi.

Il rapper, che è stato istantaneamente accusato di qualunquismo da parte di molti utenti on line, ha esplicitamente dichiarato di non capire assolutamente nulla di politica, queste le sue parole: 'Io di politica non so un... Tanto, capirci o non capirci, mi sembra solo che alla fine la prendano tutti nel...

Pubblicità

Serve davvero che mi interessi di politica? Che ti dica che i politici ci rubano i soldi?'

Successivamente, interpellato riguardo al comportamento di #Fedez – che a differenza sua e della maggior parte dei rapper italiani, spesso e volentieri si è esposto politicamente – Sfera Ebbasta ha lanciato una chiara frecciatina al noto collega, facendo riferimento all'età media del suo pubblico. Questa la dichiarazione del (t)rapper di Cinisello Balsamo rilasciata ai microfoni di Rolling Stone: 'Parlare di politica [VIDEO]ai bambini non credo serva a molto'.