È prevista per oggi, lunedì 25 maggio, la mobilitazione dei lavoratori dell'Aereoporto Fiumicino, che va ad unirsi allo sciopero di 24 ore dei piloti ed assistenti di volo Alitalia. Una protesta indetta dall'Anpac, a causa delle insufficienti proposte di garanzie occupazionali. L'Anpac contesta la formula wet lease, secondo la quale i voli Alitalia dovrebbero venir serviti dalla compagnia romena Blue Air. Ciò comporta l'impiego di minor personale da parte della compagnia di bandiera italiana, che potrebbe sfociare ad una serie di licenziamenti entro l'anno 2016. "Uno sciopero basato su falsità, quando si evoca il rischio di licenziamento di mille addetti, o quando si contestano questioni già risolte con accordi sindacali con sigle maggioritarie", dichiara Alitalia.

Pubblicità
Pubblicità

Una "mobilitazione irrispettosa per i consumatori" visto che si prospetta ad una breve distanza temporale dall'incendio avvenuto all'aeroporto di Fiumicino e che già diversi disagi ha comportato ai passeggeri.

Irrispettoso dei passeggeri. Sì, perché ad accompagnare lo sciopero di 24 ore nello scalo romano si affiancherà anche una protesta indetta dalla Cub Trasporti. Un'agitazione programmata dalle ore 13 alle ore 17 della giornata di oggi, che sarà accompagnata da un'assemblea durante la quale il sindacato rilancerà l'allarme sulla questione (ancora non risolta) delle condizioni di salute dei lavoratori. Come noto, dal giorno dell'incendio che ha bruciato parte del Terminal 3 e dopo essere stato dichiarato agibile e salubre per addetti di scalo e passeggeri, sono costretti comunque a lavorare indossando delle mascherine a causa del forte odore di fumo che persiste.

Pubblicità

Sono diversi gli addetti ad aver accusato malesseri e fastidi. Per parte sua, Cub Trasporti sottolinea di aver rinviato la pubblicazione delle analisi eseguite da Asl ed Arpa.

Un lunedì decisamente nero per quanti transiteranno per l'aeroporto internazionale di #Roma. Sebbene, come fa sapere Alitalia, i passeggeri coinvolti in eventuali ritardi o cancellazioni avranno diritto ad una riprotezione su altri voli alternativi, modificando la prenotazione entro il 1 giugno o, addirittura, al rimborso del biglietto. Se vuoi rimanere aggiornato sui miei articoli e, in particolare, su questo argomento, clicca sul bottone "Segui" vicino al mio nome ad inizio articolo. #Malattie #Cronaca Roma