Arrestati i responsabili della Casa-famiglia "Il Monello a Mare"

Fabio Tofi, psicologo 55enne, insieme ai suoi collaboratori, picchiava e violentava alcuni adolescenti della casa famiglia "Il monello a mare" di cui era responsabile dal 1999. Lo psicologo della casa famiglia di Santa Marinella, 60 Km dalla Capitale, è stato messo agli arresti domiciliari, altri quattro collaboratori sono stati arrestati e altri quattro hanno ricevuto il divieto di dimora dalla squadra mobile della Questura di #Roma.

Sono accusati di lesioni aggravate e violenza sessuale aggravata

Il "centro residenziale socio-educativo e terapeutico" per l'accoglienza e il trattamento di minori, lavorava in sinergia con il ministero di Grazia e Giustizia accogliendo ragazzini che il tribunale dei Minorenni levava alle famiglie temporaneamente o definitivamente per problematiche gravi o minori che avevano commesso reati, con l'obiettivo di reintegrarli nella società.

Pubblicità
Pubblicità

Sigilli al centro residenziale di Santa Marinella

Fabio Tofi, che è stato anche giudice onorario dal 1997 al 2009 presso il Tribunale per i minorenni di Roma, invece di sostenere gli adolescenti e impegnarsi in un programma di rieducazione per la loro riammissione in società, come da programma della casa famiglia, metteva in atto, insieme ai suoi collaboratori, atti di pedofilia, malmenando, abusando e violentando alcuni minorenni ospiti del centro.

La struttura è stata chiusa e posta sotto sequestro. Nonostante il fatto che nel centro di Santa Marinella lavorasse un un team di operatori con mansioni diverse e svariati volontari del servizio civile nonché psicoterapeuti, i maltrattamenti gravi e le violenze sono stati perpetrati nel tempo e solo da poco sono usciti allo scoperto grazie a una segnalazione di un'assistente sociale e di una tutrice minorile, allarmate dai racconti di un minore ospite della casa famiglia.

Pubblicità

Sulla pagina facebook di Tofi, come commento a una foto di un ragazzino, si legge "Scelgo il dolore per rendermi umile, e i sorrisi per rendermi amabile". #Cronaca Roma