Pericolo targhe alterne a #Roma lunedì 1 febbraio 2016. A seguire la risposta alla domanda: dopodomani e martedì 2 febbraio è prevista tale misura per gli automobilisti della capitale? Intanto non si placano le polemiche sul blocco auto di domenica 31 gennaio, che ricordiamo prevede lo stop dei veicoli inquinanti dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 fino alle 20.30. Proprio per la giornata di domani il Campidoglio ha predisposto il rafforzamento del servizio garantito dai mezzi pubblici, dando indicazione all'Atac di potenziare le corse previste. 

Gli automobilisti possono tirare un sospiro di sollievo

Niente targhe alterne l'1 e il 2 febbraio a Roma, questa la decisione presa dal Campidoglio, e riportata da Repubblica e Rai News, che farà tirare un sospiro di sollievo a tutti gli automobilisti romani.

Pubblicità
Pubblicità

Il comunicato arriva dopo che i valori degli inquinanti sono ritornati entro i limiti consentiti dalla legge. La decisione, sottolineiamo, non avrà effetti sulla domenica ecologica prevista per domani, di cui vi abbiamo proposto un approfondimento nella giornata di ieri. Come dicevamo nel paragrafo d'introduzione, per domani è previsto il potenziamento del servizio dei mezzi pubblici. In concreto, ci sarà l'aumento del numero delle corse su 15 linee di superficie. Inoltre, sempre nell'ambito del miglioramento della mobilità collettiva, saranno potenziate anche le corse sulle linee metropolitane A, B e B1, così come sulle ferrovie Termini-Centocelle, Roma-Viterbo e Roma-Lido.

Le altre città italiane

L'eccezionale misura del blocco auto non è prevista soltanto per la città di Roma. A subire il medesimo destino della città eterna saranno anche Milano e Napoli.

Pubblicità

Nello specifico, nel capoluogo della regione Campania lo stop alla circolazione sarà dal 1° al 6 febbraio. Il divieto parte dalle ore 9.30 fino alle 12.30, per riprendere dalle 14.30 e terminare alle 19.30. Restando a Napoli, il blocco auto prevede il divieto di circolazione ai veicoli inquinanti con categoria Euro 3 (limite massimo). I veicoli Euro 4 e successivi, le auto a Gpl e metano, quelle elettriche, oltre a mezzi pubblici, taxi, potranno invece circolare normalmente. Il portale Quattroruote infine sottolinea come a Napoli nel corso della prossima settimana potranno spostarsi anche le auto di proprietà che hanno a bordo persone non residenti nella regione Campania. Ricordiamo infine che Milano osservò un provvedimento analogo dal 28 al 30 dicembre. #Cronaca Roma