Grande successo di pubblico al Caffè Letterario di Roma per la presentazione di "Deepest". Le istantanee esposte per l'occasione dal fotografo romano Riccardo Riande rappresentano il punto più maturo del suo cammino professionale. Ad aprire il percorso visivo sono stati una serie di ritratti a modelli e attori compiuti in collaborazione con alcune importanti agenzie di spettacolo e moda. A seguire i ritratti del progetto "Proud To Be", realizzato con la giornalista Sonia Serafini, ovvero il racconto di venti ragazzi che si stanno affermando in ambito lavorativo nonostante la crisi economica. Infine le due opere londinesi: "Animal Heart", composit fotografici tra animali e modelli e "Gods of Olympus", la reinterpretazione in chiave glamour di alcune divinità dell'Olimpo.

Pubblicità
Pubblicità

La mostra è stata apprezzata e applaudita da centinaia di spettatori presenti in sala.

La mostra

"Deepest" - ha dichiarato Riccardo Riande - è il nome scelto per questa mostra perché le immagini richiamano l'attenzione che pongo sullo sguardo dei miei soggetti. È infatti dallo sguardo che parte la mia fotografia e intorno ci costruisco il mio universo. Questo strumento mi permette di arrivare più a fondo nella conoscenza non solo dei miei soggetti ma anche del mio animo. C'è un qualcosa di intimo e privato, qualcosa che solo osservando tutti i miei lavori si può percepire. È la mia parte più nascosta, la mia voglia di conoscere il mondo e chi lo abita. Dopo questa mostra terminerò alcuni video, una webserie e un videoclip musicale, per poi dedicarmi a due nuovi progetti fotografici di cui però non voglio ancora svelare nulla".

Pubblicità

L'evento

La serata è stata anche l'occasione per presentare i fashion movie del videomaker Federico Falcioni, sapienti composizioni video unite ad una visione fashion di alcuni backstage fotografici. La serata si è conclusa con la sfilata di moda di Noikika, Luca Zingaretti e Drusilla Clothing, tre generi diversi che non hanno però mancato di stupire il pubblico in sala. La mostra resterà aperta fino a mercoledì 4 maggio. L'ingresso è gratuito. #Arte #Eventi #Cultura Roma