Le università direttamente dipendenti dallo Stato del Vaticano, dette anche "pontificie" sono in totale sette, e tutte, eccetto la Pontificia Università Lateranense (che si trova in zona extra-territoriale) hanno sede in Italia, all'interno della città di Roma. Oltre a queste canoniche sette, ci sono una ventina di istituti pontifici, che erogano baccalaureati e licenze, ma che hanno importanza minore e offrono spesso corsi di laurea specializzati (come il pontificio istituto di archeologia cristiana, o quello di studi orientali).

Le Università Pontificie hanno un corso di studi di 3 cicli: il primo dura circa tre anni e prende il nome di Baccellierato o Baccalaureato (un equivalente della laurea di primo livello), il secondo porta al conseguimento della Licenza (la laurea specialistica o magistrale) ed il terzo di chiama Dottorato ed è all'incirca quello che potremmo definire un master di secondo livello.

Pubblicità
Pubblicità

Tutte le lauree degli istituti universitari pontifici sono riconosciute in Italia.

Il Dolce Vita Institute of Technology

Tra le pontificie università e istituti ce n'è però uno quasi per niente conosciuto, nato nel 1994, che ha formato in circa vent'anni oltre settecento nuovi dottori. Si chiama Dolce Vita Institute of Technology, e a differenza delle altre università della Santa Sede si trova all'interno delle Mura Leonine, ovvero all'interno dei confini dello Stato del Vaticano. Si tratta di un'istituzione privata e, si apprende dal sito internet, non-profit, ovvero senza scopri di lucro. Ma soprattutto offre corsi di laurea nel ramo dell'Information Technology, ovvero corsi di laurea scientifici, il Baccalaureato in Computing and IT, in Scienze della Comunicazione e lingua italiana, in Management dell'Information Technology, in Sociologia Digitale e in Studi Interdisciplinari.

Pubblicità

Sono offerti anche Licenze in Computing e in Scienze della Comunicazione, oltre che a Dottorati, sempre nel campo dell'informatica.

Il Dolce Vita Institute of Technology è presente anche sui social network, su Facebook, Twitter e Linkedin, oltre al sito ufficiale che ne spiega le caratteristiche e le istruzioni per l'immatricolazione. #Gossip #Cronaca Roma