Momenti concitati quelli vissuti ieri mattina da alcuni passeggeri a bordo di un bus di una linea periferica della capitale operativa nel quartiere popolare di Centocelle. Stando alle ricostruzioni, un uomo di 52 anni di nazionalità colombiana in evidente stato di alterazione psichica ha iniziato ad urlare ed a manifestare intenzioni suicide, minacciando di farsi esplodere all'interno del bus. Comprensibile il panico e l'agitazione di quanti erano all'interno del mezzo di trasporto pubblico.

Richiesto l'intervento dei militari dell'Esercito

L'autista del mezzo è riuscito nonostante la situazione a mantenere la calma e a condurre il bus verso il capolinea, poco distante da una fermata della Metro di linea C dove erano d'istanza due militari dell'Esercito operativi nell'ambito dell'operazione strade sicure, servizio potenziato di recente in seguito agli atti terroristici Internazionali.

Pubblicità
Pubblicità

L'attenzione dei due militari è stata richiamata dai passeggeri del bus che ancora in preda al panico hanno segnalato l'accaduto. I militari dopo aver raccolto anche la versione dell'autista si sono subito avvicinati al mezzo ed hanno cercato in un primo momento di intraprendere un colloquio per cercare di calmare l'extracomunitario, colloquio che purtroppo non ha dato gli esiti sperati poichè l'uomo ha continuato a dare in escandescenza minacciando anche gli stessi militari ed intentando nei loro confronti una vera e propria aggressione fisica. L'uomo ha cercato anche di impadronirsi delle loro armi di ordinanza pertanto i due militari sono stato costretti ad immobilizzare l'uomo e a richiedere l'intervento delle forze dell'ordine.

Immediato l'intervento di una pattuglia di Polizia

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato che non hanno potuto far altro che procedere all'arresto dell'uomo il quale in sede processuale sarà chiamato a rispondere di diversi capi d'imputazione quali minacce a scopo terroristico, procurato allarme, interruzione di pubblico servizio nonché minacce e resistenza aggravata a pubblico ufficiale [VIDEO].

Pubblicità

#terrorismo #Cronaca Roma