È avvenuta la derattizzazione presso la scuola materna di via Monte Ruggero, nel quartiere del Tufello. Tantissime, nel corso dell'ultimo periodo, le lamentele dei genitori riguardo l’annoso problema della presenza di topi nell’istituto per bambini. Lamentele per molto tempo rimaste inascoltate da parte delle istituzioni, ma che hanno finalmente trovato un riscontro positivo dopo la lettera ai NAS di Roma, inviata dai padri e dalle madri dei bambini preoccupati per i loro figli.

Topi all’interno della scuola e nel cortile

I topi, così come denunciato dai genitori dei bambini iscritti alla scuola materna, avevano letteralmente invaso la scuola, rendendo impraticabile lo svolgimento delle attività ricreative e formative degli infanti.

Pubblicità
Pubblicità

“Oltrechè nel cortile, infatti, si è riscontrata la presenza di ratti anche all’interno della struttura. Se questa brutta vicenda non si fosse risolta nel giro di breve tempo, non avremmo potuto più mandare i nostri figli a scuola per ragioni di sicurezza. Comunque, meglio tardi che mai: le nostre proteste hanno trovato, finalmente, ascolto da parte di qualcuno” ha affermato Guglielmo M., uno dei tanti genitori preoccupati dalla situazione.

Derattizzazione avvenuta lo scorso week-end

Grazie alla lettera inviata ai NAS, la situazione di degrado all’interno della struttura è divenuta di dominio pubblico. Ragion per cui, dopo pochi giorni, è avvenuta la derattizzazione sia all’interno sia all’esterno dell’intero istituto. Per di più, la ditta incaricata della derattizzazione ha provveduto anche alla sanificazione ed alla pulizia degli escrementi dei topi.

Pubblicità

Le lezioni sono poi riprese il giorno dopo, anche se – per motivi di sicurezza – quasi tutti i genitori hanno preferito rimandare il ritorno dei loro figli nella scuola materna. Le operazioni di bonifica del posto sono comunque ripetute nei successivi due week-end, in modo tale da rendere l’ambiente il più sano possibile e per far sì che possa scongiurarsi un’ulteriore presenza di topi in futuro, cosa che renderebbe sicuramente scontenti tutti i genitori. #Cronaca Roma