Il 17 ottobre 2016 al Teatro Olimpico di #Roma si è tenuto il Gran Galà della Canzone Romana per la finale del talent show canoro "Dallo stornello al rap 2016". Ideato e condotto dalla poliedrica artista Elena Bonelli che per l'occasione ha condotto la serata, lo spettacolo è servito anche per effettuare una raccolta fondi per i terremotati del Lazio, ancora scossi dal sisma dello scorso agosto. La seconda edizione del concorso è stata di nuovo un successo; alla finalissima hanno partecipato personalità eccellenti del mondo dello spettacolo italiano. Il presidente di giuria non poteva che essere il cantautore romano per eccellenza Antonello Venditti, che ha proclamato i primi tre classificati fra i 12 finalisti decretati da un comitato del quale hanno fatto parte anche Max Giusti, Claudia Gerini, Stefano Jurgens, Valerio Mastrandrea, Ricky Tognazzi e Dimona Izzo.

Pubblicità
Pubblicità

Elena Bonelli ha tenuto magistralmente il palco esibendosi nelle più famosi canzone del repertorio romano, arrangiate dal Maestro Pippo Caruso e suonate dall'orchestra sinfonica Nova Amadeus. 

Dallo Stornello al Rap: i vincitori

Dopo aver superato i vari gradi di selezione, si sono aggiudicati il diritto di accedere alla finalissima 12 partecipanti fra singoli e gruppi: Leonardo Zaccaria, Overside, Treccani, Stefano Natale, Simone Gamberi, Mirkoeilcane, Francesco Bolognesi, Gabriele Colicchio e Christian Grignani, Francesco Bolognesi, Zionecci, Rasmo e i Lontano da qui. Davanti a una sala gremita di spettatori di ben quattro generazioni, fra i quali erano presenti personaggi famosi come Maurizio Battista, Barbara Bouchet, Neri Parenti e Renato Balestra, il presidente di giuria Antonello Venditti ha proclamato i primi tre classificati.

Pubblicità

Il terzo posto è andato a Rasmo con la canzone "Cenere", il secondo posto a Zionecci con "Dallo Stornello a rap" mentre al primo posto si sono classificati i Lontano da qui con "La Barbona". Durante la serata è stata celebrata anche Elena Bonelli che ha ricevuto il Premio Personalità Europea 2016.  #Musica #Cultura Roma