Domenica 23 ottobre 2016 alle porte di Roma, precisamente nel quartiere di Fonte Nuova (Tor Lupara), si è svolto il primo flashmob del paese, contro la violenza sulle #donne. A dare l'iniziativa sono state le donne che fanno parte del gruppo di Facebook "Donne attive di Fonte Nuova" promuovendo il progetto mobilitando le istituzioni comunali, e creando un evento per spargere la notizia. Piazza Padre Pio, situata sulla via Nomentana, su cui si è svolto l'evento, non è passata inosservata poiché era decorata con palloncini rossi e al centro vi era un velo bianco su cui erano adagiate delle scarpe rosse con il tacco a spillo.

Lo svolgimento del Flashmob

Tre suoni di tromba sono stati il segnale per far raggruppare tutte le donne partecipanti in piazza, riconoscibili da un indumento o oggetto di colore rosso; dopo di che hanno eseguito una simbolica coreografia sulle note della famosissima canzone degli ABBA: "Mamma Mia".

Pubblicità
Pubblicità

Successivamente, al concludersi della musica, tutte le donne e le ragazze presenti si sono sedute in silenzio creando un'atmosfera di memoria per tutte le vittime del femminicidio; al loro gesto si è susseguita la solidarietà ed il silenzio di ogni persona presente in piazza volutamente, o fermatasi incuriosita dall'evento.

Le due organizzatrici del flashmob, hanno mostrato dei cartelli in cui esprimevano il pensiero comune ossia la non violenza sulle donne chiedendo di diffondere questo importante messaggio. Per concludere la cerimonia, si sono recate al centro della piazza due bambine le quali tenevano dei palloncini rossi che, dopo il segnale, hanno lasciato liberi in aria facendo volgere a tutti lo sguardo verso il cielo in memoria delle donne vittime. Da lì è partito un lunghissimo applauso che ha scaturito negli occhi di tutti una grandissima commozione.

Pubblicità

Per finire le donne si sono alzate dissolvendosi e facendo tornare tutto alla normalità, ma con la consapevolezza di aver lasciato un'emozione nel cuore dei presenti.

L'intervista a caldo ad una di loro

Una ragazza partecipante ha lasciato alcune dichiarazioni riguardanti l'evento: "Questa iniziativa mi ha colpito fin dall'inizio poiché sono una donna anche io. Stamattina vedendo tutte le donne riunite per una ragione cosí importante mi ha riempito il cuore e mi ha fatto capire che l'unione fa la forza e che tutte insieme possiamo trasmettere questo grande messaggio: BASTA subire violenza. Sono contenta perché è il primo piccolo gesto che siamo riuscite ad organizzare e, a mio parere, è riuscito molto bene. Queste donne hanno mandato un messaggio molto importante, con la speranza di sensibilizzare le persone". #Cronaca