Di nuovo aperto il #Luneur, lo storico parco giochi romano. Inaugurato la prima volta nel 1953, per un cinquantennio ha fatto divertire tutti i bambini e i ragazzi della capitale.

Il parco divertimento più antico d’Italia nel 2008 ha chiuso e, dopo  sofferte vicende, ha  finalmente riaperto i cancelli con un inaugurazione colorata e vivace. Tantissimi bambini hanno piantato 576 girandole entrando, con pieno diritto, nel Guiness World Record.

Il parco, completamente rinnovato e ristrutturato, si rivolge ad un pubblico da 0 ai 12 anni, con una serie di attrazioni fra il classico e il moderno.

 Varie sono le sezioni all’interno del nuovo Luneur.

Pubblicità
Pubblicità

Il Club delle Prime Mamme by Mamme and the City è uno spazio pensato appositamente per i bimbi da 0 a 2 anni e i loro genitori.  Ambienti e percorsi strutturati per fasce di età e con un occhio anche alle famiglie che potranno decidere, ad esempio, di festeggiare il compleanno dei loro bimbi all’interno del parco.  E’ un familypark ha spiegato Filippo Cusano, amministratore delegato della società che gestisce il parco, “e stringere il target ai soli bambini può sembrare rischioso ma noi crediamo che questo sia il modello del futuro».

Un occhio di riguardo è stato dato alla sicurezza: “introdurremo un braccialetto per geolocalizzare il bambino nel parco” ha sottolineato il presidente del Luneur Antonio Abete “e tutti i giochi sono nuovi tranne la ruota che è quella storica, ma è completamente rinnovata nella meccanica”.

Pubblicità

Ha poi continuato dicendo che “il divertimento non lo intenderemo soltanto come gioco ma come edutainment, con attività ambientali, linguistiche o artistiche con il cinema 3d". Su questo fronte il parco prevede anche visite dedicate alle scuole e uno spazio, gestito in collaborazione con l'Associazione Culturale G.Eco, con degli innovativi laboratori didattico-creativi.

 All’interno del parco sono previsti eventi e spettacoli al via nella prossima notte di Halloween, "insieme alle mille creaturine del Luneur Park”, si legge sul sito del parco. #Roma