È stata inaugurata pochi giorni fa a #Roma la mostra dedicata a Milo Manara. Tra le innumerevoli esposizioni allestite nella Capitale, molte delle quali dedicate ai maestri dell’#Arte, c’è quella intitolata ‘MACROMANARA – Tutto ricominciò con un’estate romana’, dedicata al fumettista veronese. Viene ripercorsa l’intera carriera di quello che viene considerato un vero e proprio artista, nato il 12 settembre 1945 a Luson, in provincia di Bolzano. La mostra racconta Milo Manara attraverso due percorsi.

Il primo riguarda i suoi capolavori realizzati negli anni ’70, ’80 e ’90, tra cui le tavole delle avventure di ‘Giuseppe Bergman’, piuttosto che i fumetti creati a quattro mani con l’amico e collega Hugo Pratt.

Pubblicità
Pubblicità

Con quest’ultimo, ebbe modo di realizzare poi ‘El Gaucho’. Il secondo ramo dell’esposizione, invece, illustra la produzione più contemporanea, fatto soprattutto di lavori commissionati dall’estero. Inoltre, viene mostrato il suo rapporto con la città di Roma ed il mondo del cinema, visto che ha lavorato con Federico Fellini, illustrando per lui la sceneggiatura di alcuni film come ‘Viaggio a Tulum’. L’esposizione allestita nella Capitale dedicata al maestro dell’eros, mostra anche una serie di ritratti delle star cinematografiche, esposte al pubblico per la prima volta. Detto questo, non ci rimane altro che scoprire le informazioni utili per coloro che fossero interessati alla visita.

Milo Manara in mostra al MACRO Testaccio di Roma

La mostra al MACRO Testaccio, inaugurata lo scorso 26 maggio, rimarrà aperta al pubblico fino al prossimo 9 luglio.

Pubblicità

I capolavori di Milo Manara sono allestiti all’interno dello spazio espositivo de La Pelanda - Centro di Produzione Culturale, situata in Piazza Orazio Giustiniani n° 4. L’apertura è da martedì a domenica dalle ore 12.30 alle ore 19.30. Lunedì è il giorno di chiusura. Il prezzo del biglietto prevede una spesa di 10 € (intero) o 8 € (ridotto). Prima di lasciarvi, invitandovi a seguirci per ricevere altre news sulle mostre in corso nel nostro Paese, vi ricordiamo che il MACRO Testaccio è possibile ammirare ancora per pochi giorni la prima antologica dedicata ad Alfredo Pirri, un artista di origini cosentine, dal titolo ‘I pesci non portano fucili’. L’ultimo giorno utile per poterla visitare all’interno del padiglione B è il 4 giugno. Prossimamente, invece, sarà inaugurata quella dedicata a Giancarlo Limoni intitolata ‘Il giardino del tempo’.