Una mostra che è un viaggio virtuale, un percorso esperienziale di immersione nella meraviglia dell'Italia dei borghi, 1.000 destinazioni-gioiello, simbolo più autentico dello Stivale, collocati in paesaggi spesso legati a illustri personaggi della cultura in territori ricchi di tradizioni.

E' la mostra 'Ai confini della meraviglia', promossa dal MIBACT e da 18 regioni italiane nell'ambito dell'iniziativa '2017 Anno dei Borghi', inaugurata oggi alle Terme di Diocleziano (#Roma) e visitabile gratuitamente fino al 9 giugno, con un allestimento che si presenta come altamente tecnologico e di grande appeal.

Mostra sui borghi, l'allestimento

La mostra 'Ai confini della Meraviglia' propone un tour virtuale e interattivo tra i borghi di 18 regioni italiane, un mondo fatto di eccellenze eno-gastronomiche, tradizioni peculiari, possibilità di vivere esperienze autentiche, a ritmi più lenti di quelli cittadini.

Pubblicità
Pubblicità

Un suggestivo allestimento, basato sulla tecnica dell’anamorfosi (immagini 'distorte' che acquistano la vera forma solo quando ci disponiamo a guardarle in una particolare posizione), accompagna il visitatore fino a un touchwall, una grande mappa illustrata e interattiva di 1.000 #borghi italiani, arricchita da immagini, ritratti, proiezioni e citazioni.

Ciascuna regione aderente sarà protagonista di un ricco calendario di eventi, spettacoli e animazioni finalizzati a promuovere il patrimonio storico, artistico, ambientale e il turismo sostenibile. Sono previste iniziative tematiche cross-regionali e - dal 10 maggio - giornate dedicate nello specifico ai borghi delle singole regioni aderenti.

I borghi scelti e valorizzati per ciascuna regione sono stati raggruppati in quattro macro categorie, per altrettanti percorsi tematici all'interno della mostra: Borghi d’Italia, Borghi Storici Marinari, Terre Malatestiane e del Montefeltro, Località dei Paesaggi d’Autore.

Pubblicità

Il calendario eventi e lo 'spazio' alle regioni terremotate

Dopo l'evento di inaugurazione, dedicato al tema 'I Borghi in cucina', con l' illustrazione dei piatti tipici di ciascun territorio regionale, la giornata di domenica 7 maggio sarà dedicata ai borghi delle regioni dell'Italia centrale - territori colpiti dal terremoto e particolarmente ricche di tesori storici e artistici - con l'iniziativa 'I Borghi del cuore'. Sono centinaia infatti i borghi selezionati e oggetto della mostra per le regioni Umbria (protagonista il 10 maggio), Marche (11 maggio), Lazio (17 maggio) e Abruzzo (7 giugno), e per i quali è necessario - in particolar modo - promuovere un ritorno di interesse turistico e di arrivi per riattivare l'economia. Da sottolineare che anche la RAI, dallo scorso 10 aprile, sta dedicando una specifica campagna promozionale di grande impatto visivo ed emozionale alle regioni del centro Italia - dal claim 'Siamo un cuore unico' - allo scopo di stimolare e sostenere il turismo post terremoto.

Pubblicità

Tra le interessanti iniziative tematiche della mostra, da segnalare il laboratorio per bambini e ragazzi sulla geografia e la storia dei borghi italiani, realizzato in collaborazione con Legambiente (9 maggio); 'Vivere il Borgo', per promuovere la conoscenza del gioco in strada, delle piazze, della creatività degli artigiani che animano i piccoli centri (20 e 21 maggio); 'I paesaggi d'Autore', giornata dedicata a personaggi di rilievo della cultura italiana e alle località in cui hanno vissuto e operato (27 maggio); 'Le associazioni e i borghi', con focus sull'impegno nel valorizzare borghi e territori minori (27 maggio); e ancora le giornate a tema 'Feste e tradizioni' (2 giugno) e 'Musica nei borghi' (4 giugno).

La mostra alle Terme di Diocleziano è visitabile dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 19.30. Per il programma completo viaggio-italiano.it/it/calendario. L'ingresso è gratuito. #idee viaggio