Roma come Pomezia. Incubo #nube tossica questo pomeriggio per i cittadini della capitale che abitano a Roma nord, nella zona tra Torrevecchia e Primavalle a causa di un #incendio di grosse dimensioni divampato verso le 17 in uno sfasciacarrozze di #via Mattia Battistini 116.

Una densa colonna di fumo nero, visibile anche a distanza di molti chilometri, si è alzata e ha invaso la zona, costringendo i residenti a chiudersi in casa. Tanta paura, ma per fortuna nessun ferito. Il pensiero è andato all'enorme rogo di Pomezia che il 5 e 6 maggio scorsi ha distrutto un deposito di rifiuti speciali industriali dell'azienda Eco X.

Traffico nella zona in tilt.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto, anche la sindaca Virginia Raggi.

L'incendio

Le fiamme si sono propagate verso le 17. Un forte scoppio in un autodemolitore di via Battistini, poi l'incendio e un'immensa nube nera innalzata in cielo. Sembrerebbe che il rogo sia partito da un'auto accatastata e velocemente le fiamme abbiano invaso anche alle altre vetture. A bruciare anche copertoni.

Sul posto sono intervenute quattro squadre dei vigili del fuoco e due autobotti che, dopo ore di lavoro, hanno circoscritto l'incendio, mentre sono ancora in corso le operazioni di spegnimento. Secondo un primo bilancio dei vigili del fuoco, sarebbero almeno 50 i veicoli coinvolti nel rogo che ha completamente distrutto la struttura. Oltre alle fiamme alte, ci sono state diverse esplosioni dei serbatoi dei veicoli.

Numerose pattuglie della Polizia locale Roma Capitale al lavoro

Numerose pattuglie della Polizia Municipale provenienti dai gruppi Aurelio, Monteverde, Prati, Montemario, Tintoretto e Gpit (gruppo pronto intervento traffico), ma anche pattuglie di motociclisti, sono giunte in ausilio sul posto per effettuare le necessarie chiusure alla viabilità.

Pubblicità

In particolare sono state chiuse via Mattia Battistini, via dei Monti di Primavalle e via Lucio Secondo, per consentire le operazioni di spegnimento dell'incendio. Le pattuglie della polizia locale Roma capitale oltre a presidiare la chiusura e aiutare lo smaltimento del traffico inevitabilmente congestionato in tutta la zona visto anche l'orario, stanno ancora operando per garantire la sicurezza dei residenti e dei pedoni, tenendoli lontani dall'area dell'incendio. I vigili del fuoco confermano che al momento non risultano esserci feriti né intossicati.

Tre palazzi evacuati

A titolo precauzionale, secondo le informazioni fornite dalla Questura, sono state evacuate tre palazzine pericolosamente limitrofe allo sfasciacarrozze e per questo completamente investite dalla colonna di fumo sprigionatasi dall'incendio.

Traffico congestionato in tutta l'area, in particolare nelle strade limitrofe a via Mattia Battistini, via Pineta Sacchetti. In corso ci sono indagini per chiarire cosa esattamente abbia causato l'incendio e che origine abbia.

Pubblicità

Sarà poi da verificare l'effettiva "portata tossica" della nube e il livello di concentrazione di diossine e altri inquinanti, dal momento che nell'incendio allo sfasciacarrozze sono stati coinvolti nella combustione anche oli, vernici, gomme. Di certo Roma nord oggi ha vissuto lo stesso incubo che ha sconvolto Pomezia nelle scorse settimane.