#Virginia Raggi dice basta. La chiusura e il superamento dei campi rom per l'amministrazione cinquestelle di Roma sono una priorità. La giunta comunale capitolina, ha infatti approvato un piano che prevede l'utilizzo dei fondi europei, circa 3,8 milioni soltanto nel 2017, da utilizzare per un progressivo superamento dei campi e mettere Roma al pari di tutte le grandi capitali europee. Sarà vero?

Il piano? Pagare a 800 nuclei rom scuola, salute e una casa dove vivere

Il sito del Comune di Roma parla chiaro. Roma Capitale userà circa 3,8 milioni di euro per garantire a 800 nuclei di etnia #rom, ad oggi residenti in alcuni campi della Capitale, scolarizzazione, salute e medicinali, insieme ad un vero e proprio alloggio dove vivere dignitosamente.

Pubblicità
Pubblicità

L'assessore al sociale, Laura Baldassare, spiega che il provvedimento si rivolge direttamente alle famiglie coinvolte, senza alcuna intermediazione. Il patto - stando alle dichiarazioni dell'assessore - sarà sottoscritto da ciascun capofamiglia e chi non lo rispetterà rinuncerà automaticamente alle misure previste dal piano.

Ghera (Fdi): "la Raggi vuole regalare soldi ai rom"

L'opposizione di #centrodestra però non ci vede chiaro. A criticare il provvedimento è stato Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio. Secondo il consigliere Ghera la Raggi starebbe - di fatto - regalando casa ai rom senza preoccuparsi minimamente delle famiglie romane senza casa o in difficoltà. Secondo il capogruppo di Fdi in Campidoglio, il capitolo che riguarda il superamento dei campi rom da parte della giunta Raggi, è l'ennesimo fallimento della giunta pentastellata a Roma, molto simile - sempre secondo Ghera - a quella finta accoglienza tanto sponsorizzata dagli esponenti del Partito Democratico.

Pubblicità

Un vero e proprio "piano fuffa" - secondo Ghera - che non risolve il problema dei campi e che ricalca la strategia della "finta accoglienza" già avviata dalla sinistra e che - secondo il consigliere - ha prodotto solamente fallimenti esorbitanti. Fratelli d'Italia, aveva già avviato una petizione per lo smantellamento dei campi rom qualche mese fa. Una raccolta firme che aveva raggiunto migliaia di adesioni e che è stata bocciata dalla giunta comunale. Il post di Ghera si conclude con un'accusa verso la sindaca Raggi, colpevole - a suo dire - di aver regalato casa e lavoro a chi per anni si è reso protagonista di furti, rapine e ha prodotto il fenomeno del rovistaggio e della mendicità infantile.