Sarà un giovedì nero in tutta Italia, per quanto riguarda il settore dei trasporti. Il 6 luglio è previsto, infatti, uno #sciopero a carattere nazionale che manderà in tilt il trasporto pubblico nelle varie città italiane. Tra queste, naturalmente, c'è anche Roma. Nella Capitale troppo spesso si verificano disservizi dovuti alle varie proteste sindacali. Con ogni probabilità, anche in questa occasione ci saranno moltissimi disagi dovuti allo stop dei mezzi pubblici. Di seguito, potrete trovare tutte le informazioni utili dell'agitazione del 6/7, con la fasce orarie e le modalità dello sciopero. In basso, inoltre, ci sarà una breve guida su come muoversi agevolmente nella città capitolina.

Pubblicità
Pubblicità

Sciopero Roma 6 luglio: orari e informazioni

Come anticipato, lo sciopero del 6 luglio coinvolgerà anche Roma. Saranno due dalle sigle sindacali Sul, Usb e Faisa Confail che rischiano davvero di mettere in ginocchio il settore dei trasporti per tutta la giornata di giovedì. Sommando le due agitazioni previste, nella Capitale potrebbero restare ferme le linee Atac e Roma Tpl per tutta la giornata. Nel caso in cui dovessero verificarsi i tanto temuti disagi dovuti allo sciopro, ci saranno comunque due fasce garantite: la prima andrà dalle 5,30 (inizio servizio) alle 8,30; la seconda, invece, ci sarà dalle 17 alle 20. Durante questi orari, dunque, non dovrebbero esserci grossi disservizi. Al di fuori di questi orari, i mezzi pubblici che potrebbero andare in tilt sono bus, filobus, tram, metropolitane e le linee ferroviarie Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Termini-Centocelle.

Pubblicità

Per quanto concerne gli orari delle agitazioni sindacali, quella più duratura sarà quella indetta dal sinacato Sul, che sarà di 24 ore. Di 4 ore, invece, le proteste indette da Usb e Faisa Confail. Sempre a Roma è previsto anche lo sciopero dei mezzi Cotral, il cui servizio sarà comunque garantito dalle 5,30 alle 8,30 e dalle 17 alle 20.

Breve guida su come organizzarsi a Roma in caso di sciopero dei mezzi pubblici

Come sempre, i principali bersagli dello sciopero dei mezzi pubblici saranno i cittadini. In particolar modo, chi dovrà recarsi sul posto di lavoro incontrerà le maggiori difficoltà. A tal proposito, è utile ricordare che esistono dei mezzi alternativi per muoversi a Roma. La soluzione che va per la maggiore è legata al car-sharing, il servizio di noleggio auto con tariffazione al minuto messa a disposizione da varie aziende, come 'Enjoy' e 'Car2Go'. Questa potrebbe essere la migliore alternativa ai mezzi pubblici se avrete la possibilità di dividere le spese con altre persone. Va comunque ricordato che, nei giorni di sciopero, il traffico a Roma è molto maggiore rispetto ad una giornata senza disagi. L'altra soluzione è quella di spostarsi negli orari previsti dalle fasce garantite. Ad ogni modo, il consiglio è quello di organizzarsi sempre per tempo e di restare aggiornati sui siti istituzionali del ministero dei Trasporti e sul sito del Comune di Roma.

#Cronaca Roma