Continua la stretta contro chi viola le norme al codice della strada. La tecnologia, che avanza sempre di più, mette a disposizione nuovi ed innovativi sistemi per il rilevamento delle infrazioni al codice della strada [VIDEO]. Questa volta ad andare in pensione è l'#Autovelox, il classico e storico strumento impiegato per il controllo elettronico della velocità. Uno strumento spesso contestato, soprattutto quando applicato da piccoli comuni ed in posizioni strategiche per elevate contravvenzioni. Rottamato il vecchio sistema, in arrivo un nuovo, innovativo e potente modello di autovelox, è stato battezzato come il super autovelox laser e sarà in grado di garantire una precisione maggiore e soprattutto una vera e propria pioggia di multe.

Il super autovelox laser su Roma promette milioni di euro in multe

A partire da gennaio 2018, il nuovo modello di autovelox basato su tecnologia laser sarà messo a disposizione anche dal Comune di Roma e degli agenti di Polizia Municipale. La giunta del sindaco del Movimento Cinque Stelle, #Virginia Raggi, ha deciso di puntare sulla tecnologia e lo fa con una previsione di incasso ben precisa: 15 milioni di euro, stimando 5 milioni in più di incassi attraverso le multe che il nuovo sistema elettronico della velocità porterà nelle casse comunali.

Con il nuovo sistema di controllo elettronico della velocità sarà difficile presentare ricorso

Il nuovo sistema autovelox è stato progettato per lavorare in modo particolarmente preciso, abbassando al minino i margini di errore grazie alla tecnologia laser a cui si affida.

Il super autovelox di nuova generazione sarà in grado di immortalare chi supera i limiti di velocità anche nelle ore notturne, senza alcun utilizzo di flash poiché tale sistema è in grado si sfruttare la luce artificiale già presente in strada. I dati dei veicoli oggetto di contestazione [VIDEO] saranno immagazzinati attraverso un hard disk ed inviati al sistema che emetterà le multe. Ora gli agenti della Municipale saranno in grado di intercettare i veicoli che superano i limiti di velocità anche da lunga distanza, riducendo al minimo i margini di errore.

Non mancheranno le contestazioni

L'argomento autovelox è sempre stato nel mirino anche delle associazioni dei consumatori. In teoria, l'utilizzo di strumenti elettronici atti a verificare le violazioni al codice della strada, nascono da un obiettivo specifico: la prevenzione della violazione. Infatti, il sistema autovelox dovrebbe essere installato al fine di prevenire che l'utente della strada violi il regolamento stradale, facendo in modo di farlo desistere con la propria presenza. Purtroppo, come è spesso accaduto in vari comuni d'Italia, gli autovelox vengono sistemati in modo tale da non essere visibili agli utenti della strada e contestare migliaia di multe, proprio per tale motivo non saranno da escludere eventuali contestazioni anche per il nuovo super autovelox laser. #multa